Home > Riviste > Minerva Gastroenterologica e Dietologica > Fascicoli precedenti > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2009 Settembre;55(3) > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2009 Settembre;55(3):301-14

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GASTROENTEROLOGICA E DIETOLOGICA

Rivista di Gastroenterologia, Nutrizione e Dietetica


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

  NEUROGASTROENTEROLOGIA E MOTILITÀ


Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2009 Settembre;55(3):301-14

lingua: Inglese

Le sensazioni gastrointestinali e il dolore: una rassegna sulle conoscenze di base e sulle scoperte cliniche e sperimentali

Olesen S. S. 1, Krarup A. L. 1, Brock C. 1, Drewes A. M. 1,2

1 Mech-Sense, Department of Gastroenterology, Aalborg Hospital, Aarhus University, Aalborg, Denmark;
2 Center for Sensory-Motor Interactions (SMI), Department of Health Science and Technology, Aalborg University, Aalborg, Denmark


PDF  


Le sensazioni dolorose del tratto gastrointestinale (GI) sono sintomi comuni nella pratica clinica, ma la loro eziologia è spesso non totalmente compresa e le malattie ad esse associate possono essere sia di difficile diagnosi che difficili da trattare con successo. Nella pratica clinica, il dolore al GI è spesso diffuso e rimanda a parti somatiche doloranti. Inoltre, sintomi concomitanti provenienti da parte del sistema nervoso autonomo ed enterico possono essere presenti e influire sulla manifestazione dolorosa. Per valutare i pazienti afflitti da dolori gastrointestinali, la conoscenza di base sul sistema del dolore al GI è essenziale per trovare una spiegazione a sintomi tanto diversi e frequenti. Le informazioni circa le caratteristiche anatomiche e fisiologiche del dolore del tratto gastrointestinale provengono dalla ricerca di base, sperimentale e clinica, che ha anche chiarito il quadro dei meccanismi del dolore che sono alla base del dolore cronico del GI. Alcune osservazioni sembrano dare una certa importanza alla sensibilizzazione del sistema nervoso centrale e periferico. Queste scoperte hanno implicazioni di rilievo per la valutazione e il trattamento dei pazienti sofferenti del dolore al tratto gastrointestinale.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

drewes@smi.auc.dk