Home > Riviste > Minerva Gastroenterologica e Dietologica > Fascicoli precedenti > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2007 June;53(2) > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2007 June;53(2):189-207

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GASTROENTEROLOGICA E DIETOLOGICA

Rivista di Gastroenterologia, Nutrizione e Dietetica


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

REVIEW  GERD: UN AGGIORNAMENTO CLINICO


Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2007 June;53(2):189-207

lingua: Inglese

Trattamenti endoscopici antireflusso

El Sherif A. M. , Iqbal A., Filipi C. J.

Department of Surgery Creighton University School of Medicine Omaha, Nebraska, USA


PDF  


L’elevata prevalenza della malattia da reflusso gastro-esofageo in Occidente ha incoraggiato la ricerca di nuove strategie terapeutiche. Al momento, terapie mediche e chirurgiche sono ampiamente accettate tanto dai pazienti che dai medici. I nuovi potenti farmaci antisecretivi e le tecniche di chirurgia mini-invasiva sono al momento i trattamenti cardine e di più ampio consenso per il trattamento del reflusso. La rivoluzione introdotta dalle tecniche mini-invasive ha comunque stimolato lo sviluppo di diverse nuove tecniche endoscopiche.
Al momento, le evidenze sono limitate e sono necessari nuovi studi per confrontare pregi e difetti delle varie tecniche endoscopiche rispetto alle strategie medica e laparoscopica nella malattia da reflusso gastro-esofageo. Ulteriori trial e affinamenti strumentali supporteranno i clinici.
In questo articolo è presentata una rassegna delle varie tecniche attualmente utilizzate o in fase di studio. Viene considerata l’efficacia a breve e lungo termine delle tecniche endoscopiche e discussa la possibilità di una più ampia diffusione di queste tecniche. Sono presi in considerazione gli articoli e gli abstract pubblicati in lingua inglese indicizzati in Pubmed. Per l’esigua numerosità degli studi e dei trial di vario tipo, non è stato possibile applicare rigidi criteri di selezione, ma si è tentato di evitare bias includendo solo studi che considerassero la situazione basale in assenza di terapia con farmaci antisecretivi e condotti secondo l’intention to treat.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail