Home > Riviste > Minerva Gastroenterologica e Dietologica > Fascicoli precedenti > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2007 June;53(2) > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2007 June;53(2):127-41

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GASTROENTEROLOGICA E DIETOLOGICA

Rivista di Gastroenterologia, Nutrizione e Dietetica


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

REVIEW  GERD: UN AGGIORNAMENTO CLINICO


Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2007 June;53(2):127-41

lingua: Inglese

Malattia da reflusso gastroesofageo non erosiva

Long J. D. 1, Orlando R. C. 2

1 Section of Gastroenterology Department of Medicine Wake Forest University School of Medicine Winston-Salem, NC, USA
2 Section of Gastroenterology Department of Medicine Tulane University School of Medicine New Orleans, LA, USA


PDF  


La malattia da reflusso non erosiva (nonerosive reflux disease, NERD) è la manifestazione più comune della malattia da reflusso gastro-esofageo. Per definizione, i pazienti con NERD presentano i tipici sintomi del reflusso, causati dal reflusso intraesofageo del contenuto gastrico, ma non hanno un danno visibile della mucosa esofagea, a differenza dei pazienti con malattia da reflusso erosiva (erosive reflux disease, ERD) o con esofago di Barrett (Barrett esophagus, BE), che hanno, invece, evidenza endoscopica di un danno della mucosa esofagea. Solo il 50% dei pazienti con NERD presenta, alla pHmetria delle 24 h, un’esposizione patologica dell’esofago all’acido. Si ritiene che i pazienti con NERD che presentano un’esposizione fisiologica all’acido e una buona correlazione temporale tra sintomi ed evidenza di reflusso abbiano un’ipersensibilità esofagea; i pazienti senza correlazione tra sintomi e reflusso avrebbero, invece, una pirosi funzionale. È possibile, anche se infrequente, che pazienti con NERD progrediscano verso una ERD grave (ad esempio Los Angeles Grado C o D) o verso un BE. I pazienti con NERD ed esposizione patologica all’acido hanno una disfunzione motoria e alterazioni del reflusso acido simili a quelle dei pazienti con ERD e BE, mentre i pazienti con NERD con esposizione fisiologica all’acido hanno alterazioni minime, non molto diverse dai controlli sani. La caratteristica anatomo-patologica più indicativa di NERD è la presenza di spazi intercellulari dilatati nello strato di epitelio squamoso, un’alterazione ultrastrutturale facilmente identificabile mediante microscopia elettronica a trasmissione ma anche in microscopia ottica. La risposta sintomatologica a seguito di un tentativo terapeutico empirico con inibitori della pompa protonica (proton pump inhibitor, PPI) ad alte dosi è una strategia semplice e utile per stabilire la diagnosi di NERD, sebbene l’esame istologico e il monitoraggio del pH possano essere utili per confermare la diagnosi. I pazienti con NERD hanno una qualità di vita compromessa, analogamente ai pazienti con esofagite erosiva. Obiettivi della terapia sono l’eliminazione o la riduzione dei sintomi e il miglioramento della qualità di vita. I PPI sono i farmaci più efficaci nel trattamento della NERD sebbene lo siano meno rispetto ai pazienti con esofagite erosiva. Gli interventi chirurgici anti-reflusso per via laparoscopica sono una terapia efficace per pazienti selezionati con NERD e i risultati sono migliori quando effettuati in centri con ampia casistica.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail