Home > Riviste > Minerva Gastroenterologica e Dietologica > Fascicoli precedenti > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2006 Dicembre;52(4) > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2006 Dicembre;52(4):371-8

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GASTROENTEROLOGICA E DIETOLOGICA

Rivista di Gastroenterologia, Nutrizione e Dietetica


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2006 Dicembre;52(4):371-8

lingua: Inglese

Valutazione della vena paraombelicale come indice prognostico di cirrosi epatica grave con shunt porto-sistemici

Kogo M. 1, Nebashi Y. 1, Taniguchi H. 1, Yoneyama K. 2, Imawari M. 3, Kiuchi Y. 1

1 Department of Pathophysiology Showa University School of Pharmaceutical Sciences Shinagawa-ku, Tokyo, Japan
2 Health Service Center Showa University Shinagawa-ku, Tokyo, Japan
3 Second Department of Internal Medicine Showa University School of Medicine Shinagawa-ku, Tokyo, Japan


PDF  


Obiettivo. Obiettivo di questo studio è stato valutare la possibilità di stimare la prognosi di pazienti con cirrosi epatica grave con shunt porto-sistemici.
Metodi. Sono stati arruolati per questo studio 116 pazienti con cirrosi epatica in classe B o C secondo la classificazione di Child-Pugh con shunt porto-sistemici confermati mediante ecografia addominale, tomografia computerizzata e risonanza magnetica. Sono stati presi in considerazione 23 parametri clinici e laboratoristici e da questi, utilizzando il modello di Cox dei rischi proporzionali, sono stati estratti i fattori prognostici significativi; è stato ottenuto un indice prognostico (IP) combinando questi fattori.
Risultati. I tassi di sopravvivenza cumulativa dopo l’inclusione nello studio sono stati del 64,6%, del 35,6% e del 25% rispettivamente dopo 1, 3 e 5 anni. Mediante un’analisi multivariata, sono stati selezionati come fattori prognostici significativi, in grado di influenzare in maniera indipendente la prognosi di pazienti con cirrosi epatica grave con shunt porto-sistemici: l’età, la presenza di carcinoma epatocellulare (hepatocellular carcinoma, HCC), di trombosi della vena porta indotta dal tumore (portal vein tumor thrombosis, PVTT) e di shunt a livello della vena paraombelicale (paraumbilical vein, PUV). L’IP è stato calcolato usando questi 4 fattori, con la formula seguente: IP = 0,042 ¥ età + 0,913 ¥ HCC + 0,989 ¥ PVTT + 1,079 ¥ PUV shunt. Il gruppo con un elevato IP ha presentato una mortalità significativamente maggiore rispetto al gruppo con un IP basso.
Conclusioni. Si è osservato come i fattori correlati all’epatocarcinoma e la presenza di shunt a livello della PUV siano i fattori prognostici più importanti in pazienti con cirrosi epatica grave con shunt porto-sistemici. L’IP potrebbe rappresentare un indice appropriato per predire la prognosi di questi pazienti.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail