Home > Riviste > Minerva Gastroenterologica e Dietologica > Fascicoli precedenti > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2005 September;51(3) > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2005 September;51(3):235-46

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GASTROENTEROLOGICA E DIETOLOGICA

Rivista di Gastroenterologia, Nutrizione e Dietetica


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2005 September;51(3):235-46

lingua: Inglese

An urgency to identify and treat chronic hepatitis C

Pockros P. J.


PDF  


I costi umani ed economici dell'epatite cronica C e le complicanze derivanti da questa patologia, che comprendono il carcinoma epatocellulare e il trapianto di fegato, sottolineano la crescente urgenza di trattare il più precocemente possibile i pazienti con infezione da virus dell'epatite C (HCV). Lo standard attuale del trattamento per i pazienti infettati cronicamente da HCV è rappresentato da una terapia di combinazione con interferone peghilato e ribavirina. Nell'ambito dei gruppi di pazienti non trattati adeguatamente vi sono quelli con livelli di alanina aminotransferasi costantemente normali, quelli con confezione da virus dell'immunodeficienza umana e da HCV e i soggetti che non hanno risposto a un precedente trattamento standard con interferone. Questa revisione riassume il razionale per il trattamento più precoce dell'infezione cronica da HCV, dal momento che l'evidenza dimostra come i pazienti che non presentano una risposta virologica in corso di trattamento possono avere benefici indiretti da questo, che comprendono un miglioramento del quadro istologico e una progressione ritardata della malattia.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail