Home > Riviste > Minerva Gastroenterologica e Dietologica > Fascicoli precedenti > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2005 Giugno;51(2) > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2005 Giugno;51(2):127-46

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GASTROENTEROLOGICA E DIETOLOGICA

Rivista di Gastroenterologia, Nutrizione e Dietetica


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2005 Giugno;51(2):127-46

lingua: Inglese

Etiology and pathogenesis of inflammatory bowel disease

Schmidt C., Stallmach A.


PDF  


Nonostante gli sforzi scientifici profusi in questi ultimi decenni, l'eziologia e la patogenesi delle due principali malattie infiammatorie intestinali, il morbo di Crohn e la rettocolite ulcerosa, restano ancora poco chiare. Secondo i risultati ottenuti da diversi studi viene comunemente accettato il fatto che lo sviluppo di ognuna di queste patologie sia il risultato di una risposta immunitaria esagerata o insufficientemente soppressa nei confronti di un antigene presente nel lume intestinale al momento non noto ma, probabilmente, derivato dalla flora microbica. Questo processo infiammatorio provoca un danno mucoso ben noto e, di conseguenza, un ulteriore disturbo della funzione di barriera esercitata dall'epitelio intestinale con un aumentato passaggio di batteri all'interno della parete dell'intestino, che accelera ulteriormente il processo infiammatorio. Tuttavia, questi disturbi immunologici, che sono stati studiati in modo molto esteso negli anni scorsi, devono essere presi in considerazione correlandoli agli aspetti genetici del singolo paziente e ai fattori ambientali ai quali egli è esposto. In questa revisione tenteremo di riassumere le attuali conoscenze sui fattori di rischio per le malattie infiammatorie croniche intestinali, sui fattori genetici e ambientali che vi giocano un ruolo e focalizzeremo le alterazioni immunitarie sottostanti, congenite e acquisite, del sistema immune presenti nel morbo di Crohn e nella rettocolite ulcerosa.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail