Home > Riviste > Minerva Gastroenterologica e Dietologica > Fascicoli precedenti > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2005 March;51(1) > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2005 March;51(1):95-108

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GASTROENTEROLOGICA E DIETOLOGICA

Rivista di Gastroenterologia, Nutrizione e Dietetica


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

  UPDATE ON HEPATITIS B


Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2005 March;51(1):95-108

Copyright © 2005 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Genetic variants of hepatitis B virus and their clinical relevance

Baumert T. F., Barth H., Blum H. E.


PDF  


L'infezione da virus dell'epatite B comporta un ampio spettro di manifestazioni cliniche che variano dallo stato di portatore asintomatico all'epatite acuta autolimitantesi, a quella fulminante o ancora all'epatite cronica con progressione verso la cirrosi e il carcinoma epatocellulare. L' infezione da virus dell'epatite B rappresenta una delle malattie virali più comuni che colpiscono l'uomo. Nella patogenesi e nel decorso clinico dell' infezione da virus ell'epatite B sono implicati sia fattori virali che la risposta immune dell'ospite. Si stanno accumulando dati sul fatto che i mutanti del virus dell'epatite B si associano a particolari manifestazioni cliniche di malattia e che essi possono influenzare la storia naturale dell'infezione e conferire resistenza ai farmaci antivirali. Naturalmente sono necessarie mutazioni che sono state identificate nei geni strutturali e non strutturali, così come a carico degli elementi regolatori del virus. I mutanti meglio caratterizzati comprendono quelli con una mutazione a livello del codone di stop pre-core (pre-C) che esita in una perdita dell'antigene e (HBeAg), e alcuni cluster ben definiti di mutazioni a carico del gene promotore del core che esitano in un' aumentata replicazione virale e in mutazioni dell' antigene del core e di quello di superficie (HBcAg e ABsAg) con alterazione dell' antigenicità del virus. Più recentemente sono state identificate diverse mutazioni nel gene transcriptasi inversa polimerasi che conferiscono resistenza ai farmaci antivirali utilizzati per il trattamento dell'epatite cronica da virus dell'epatite B. In questa revisione focalizzeremo l' attenzione sui fenotipi biologici delle varianti genetiche del virus dell'epatite B e discuteremo la loro rilevanza clinica nella patogenesi dell'epatopatia indotta dal virus.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail