Home > Riviste > Minerva Gastroenterologica e Dietologica > Fascicoli precedenti > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2003 June;49(2) > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2003 June;49(2):141-6

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GASTROENTEROLOGICA E DIETOLOGICA

Rivista di Gastroenterologia, Nutrizione e Dietetica


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2003 June;49(2):141-6

lingua: Inglese

Diet associated with regular physical activity or drugs. A longitudinal study on obesity management

Pomara F., Gravante G., Russo G., Amato G.


PDF  


Obiettivo. Verificare l'influenza di 2 metodi per la gestione dell'obesità (farmaci + dieta o attività fisica + dieta) sulla composizione corporea in donne premenopausali.
Metodi. Abbiamo registrato longitudinalmente il peso e la composizione corporea di 9 donne premenopausali obese divise in 2 gruppi: 4 donne (gruppo A; età, media±DS: 42,50±11,90 anni; intervallo 25-50) hanno seguito una dieta ipocalorica associata con orlistat (120 mg/die), 5 donne (gruppo B; età, media±DS: 44,00±10,20 anni; intervallo 26-51) hanno seguito una dieta ipocalorica incrementando i livelli di attività fisica (LAF).
Risultati. Dopo 5 mesi di terapia, i 2 gruppi hanno ridotto significativamente il peso corporeo, tuttavia il gruppo B migliorava la composizione corporea limitando la perdita di massa magra, incrementando conseguentemente il rapporto massa magra/massa grassa dall'inizio alla fine dello studio, anche se marginalmente significativo dal punto di vista statistico (p=0,0787); il gruppo A ha ridotto il peso corporeo attraverso la perdita di massa magra e massa grassa e presentava gli effetti collaterali della terapia farmacologica alla fine dello studio.
Conclusioni. I dati confermano che in donne obese premenopausali una regolare attività fisica migliora la composizione corporea prevenendo la riduzione di massa magra indotta da diete ipocaloriche.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail