Home > Riviste > Minerva Gastroenterologica e Dietologica > Fascicoli precedenti > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2002 December;48(4) > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2002 December;48(4):331-40

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GASTROENTEROLOGICA E DIETOLOGICA

Rivista di Gastroenterologia, Nutrizione e Dietetica


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2002 December;48(4):331-40

Copyright © 2002 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Il trattamento dell’Helicobacter pylori nell’infanzia

Oderda G., Bozzola C., Esposito S.


PDF  


Obiettivo. Studi che confrontino regimi terapeutici dell'infezione da H. pylori nei bambini sono scarsissimi, e i pochi dati a disposizione derivano da studi in cui solitamente si valuta la remissione dei sintomi o l'accuratezza delle procedure diagnostiche prima e dopo la terapia, mentre studi clinici randomizzati, controllati e con placebo nell'età pediatrica mancano completamente.
Metodi. Abbiamo raccolto sistematicamente tutti i dati dalla letteratura pediatrica sulla terapia dell'infezione da H. pylori per determinare l'efficacia dei diversi trattamenti, considerando tutti gli articoli e lettere pubblicate dal 1987 e tutti gli abstract presentati a tre principali congressi internazionali dal 1997 al 1999. Sono stati raccolti e analizzati i risultati degli studi pubblicati su riviste inglesi e francesi.
Risultati. Abbiamo trovato solo 30 articoli e 17 abstract con risultati sulla terapia dell'H. pylori condotta rispettivamente su un totale di 870 e 1552 bambini. Da tutti i dati raccolti sembra risultare che la monoterapia o la doppia terapia con un farmaco antisecretore più un antibiotico hanno mostrato una bassa efficacia. La doppia terapia con bismuto più un antibiotico (amoxicillina o un nitroimidazolico) o con due antibiotici quando somministrati per due o più settimane si è dimostrata efficace come la tripla terapia a base di bismuto o di un inibitore di pompa protonica associati a due antibiotici. Le triple terapie nei bambini si sono dimostrate meno efficaci che negli adulti, e mentre le triple terapie a base di bismuto erano più efficaci quando somministrate per almeno due settimane, le triple terapie a base di un inibitore di pompa protonica avevano un'efficacia simile indipendentemente dalla durata.
Conclusioni. Nei bambini le doppie terapie con due antibiotici sembrano avere un'efficacia simile alle triple terapie e queste ultime, se contengono un inibitore di pompa protonica, hanno un'efficacia simile indipendentemente dalla durata, quindi non sembra necessario somministrale per più di una settimana.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail