Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Gastroenterologica e Dietologica > Fascicoli precedenti > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2000 Giugno;46(2) > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2000 Giugno;46(2):87-98

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA GASTROENTEROLOGICA E DIETOLOGICA

Rivista di Gastroenterologia, Nutrizione e Dietetica


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2000 Giugno;46(2):87-98

 REVIEW

Prevention of first upper gastrointestinal bleeding in cirrhosis

Vlachogiannakos J., Montalto P., Burroughs A. K.

L'emorragia dalle varici dovuta ad ipertensione portale è un'importante complicazione nella cirrosi epatica. A causa dell'alto tasso di mortalità che si verifica dopo il primo episodio emorragico, è opportuna una profilassi primaria per prevenire l'emorragia da rottura delle varici e la gastropatia ipertensiva portale. La difficoltà di identificare i pazienti con varici che potranno sanguinare (prima che ciò si verifichi), può giustificare una strategia di trattamento preventivo per tutti i pazienti con varici. Abbiamo esaminato i differenti approcci terapeutici che sono stati valutati nel corso di trial clinici controllati per la prevenzione del primo episodio emorragico usando, quando possibile, la meta-analisi.
L'attuale trattamento di prima scelta è costituito da b-bloccanti non-selettivi, è economico, facile da somministrare ed è efficace nel prevenire il primo episodio emorragico da rottura delle varici ed il sanguinamento dalla mucosa gastrica.
L'associazione della terapia di b-bloccanti e nitrati probabilmente aggiunge modesti vantaggi. La scleroterapia endoscopica è controindicata. I risultati controversi ottenuti dagli studi randomizzati sulla legatura elastica per via endoscopica, come pure i suoi costi, non giustificano, per ora, il suo impegno. Tuttavia, la legatura elastica per via endoscopica può costituire un'alternativa ragionevole per i pazienti che non possono tollerare, o che presentano controindicazioni ai b-bloccanti o che non presentano una risposta emodinamica alla terapia farmacologica, ma ciò deve essere provato mediante studi randomizzati.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina