Ricerca avanzata

Home > Riviste > Esperienze Dermatologiche > Fascicoli precedenti > Esperienze Dermatologiche 2015 Giugno;17(2) > Esperienze Dermatologiche 2015 Giugno;17(2):53-6

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI

ULTIMO FASCICOLOESPERIENZE DERMATOLOGICHE

Rivista di Dermatologia

Journal of Istituto Dermatologico San Gallicano
Official Journal of the Associazione Dermatologi Ospedalieri Italiani - A.D.O.I.
Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus

Periodicità: Trimestrale

ISSN 1128-9155

 

Esperienze Dermatologiche 2015 Giugno;17(2):53-6

 CASI CLINICI

Tinea incognita rosacea-like: due casi clinici

Fenizi G. 1, Altobella A. 1, 2

1 Gruppo ADOI di ricerca e studio in Dermatomicologia;
2 Ospedali Riuniti di Foggia, Foggia, Italy

La tinea faciei è un’infezione dermatofitica che interessa le aree del volto prive di barba e che può mimare vari disordini quali il lupus eritematoso cutaneo, la rosacea, la dermatite seborroica, la dermatite da contatto o l’eruzione polimorfa da luce. Il termine tinea incognita viene usato per descrivere un’infezione da dermatofiti che viene modificata dal trattamento con corticosteroidi e che, pertanto, assume aspetti atipici e viene diagnosticata in ritardo. La rosacea è una dermatosi cronica che interessa prevalentemente la parte centrale del viso, caratterizzata da flushing, eritema persistente ed edema. Vengono presentati due casi di tinea incognita rosacea-like per i quali la diagnosi è stata ritardata a causa di trattamenti steroidei topici prolungati.

lingua: Italiano


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina