Home > Riviste > Esperienze Dermatologiche > Fascicoli precedenti > Esperienze Dermatologiche 2013 June;15(2) > Esperienze Dermatologiche 2013 June;15(2):67-70

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

ESPERIENZE DERMATOLOGICHE

Rivista di Dermatologia


Journal of Istituto Dermatologico San Gallicano
Official Journal of the Associazione Dermatologi Ospedalieri Italiani - A.D.O.I.
Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus

 

CASI CLINICI  


Esperienze Dermatologiche 2013 June;15(2):67-70

Copyright © 2013 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

La malattia di Shamberg: una patologia dimenticata?

Miglino B. 1, Pertusi G. 1, Tiberio R. 1, Giani C. 1, Graziola F. 1, Rizzo G. 2, Colombo E. 1

1 Department of Dermatology, Ospedale Maggiore della Carità, “A. Avogadro” University of Eastern Piedmont, Novara, Italy; 2 Department of Infective Diseases, Ospedale Maggiore della Carità, Novara, Italy


PDF  


La malattia di Shamberg é una dermatosi pigmentaria, anche chiamata dermatosi pigmentaria progressiva. Tale patologia è stata descritta per la prima volta da Shamberg nel 1901. Essa è caratterizzata da petecchie maculari diffuse, di forma irregolare, composte da piccole macule rosso-brune, simili a grani “di pepe di cayenna”. L’esatta patogenesi è ancora sconosciuta. Qui di seguito descriviamo le caratteristiche cliniche, dermoscopiche e istopatologiche di due nuovi casi di malattia di Shamberg, sottolineando l’importanza di una corretta diagnosi.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail