Home > Riviste > Esperienze Dermatologiche > Fascicoli precedenti > Esperienze Dermatologiche 2013 March;15(1) > Esperienze Dermatologiche 2013 March;15(1):3-7

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

ESPERIENZE DERMATOLOGICHE

Rivista di Dermatologia


Journal of Istituto Dermatologico San Gallicano
Official Journal of the Associazione Dermatologi Ospedalieri Italiani - A.D.O.I.
Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus

 

DERMATOPATOLOGIA  


Esperienze Dermatologiche 2013 March;15(1):3-7

Copyright © 2013 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

L’ipercheratosi epidermolitica

Passarini B., Therianou A., Varotti E., Sgubbi P., Infusino S. D.

Sezione di Dermatologia, Dipartimento di Medicina Interna, dell’ Invecchiamento e Malattie Nefrologiche, Alma Mater Studiorum Università di Bologna, Bologna


PDF  


L’ipercheratosi epidermolitica è un quadro istopatologico peculiare di alcune forme cliniche dermatologiche, facoltativo di altre, accidentale di altre ancora. Le due entità cliniche in cui è peculiare il riscontro istopatologico dell’ipercheratosi epidermolitica sono l’eritrodermia ittiosiforme bollosa congenita e l’acantoma epidermolitico. La prima è una genodermatosi autosomica dominante che si manifesta alla nascita con un eritema generalizzato, seguito dopo pochi giorni dall’insorgenza di squame brune e spesse e talora da vescicole e da bolle. L’acantoma epidermolitico invece è un’entità clinica che può manifestarsi in forma solitaria, con l’aspetto di una papula verrucosa e/o papillomatosa, ubiquitaria, oppure in forma disseminata esprimendosi come papule brunastre cheratosi seborroica-like, prevalenti al dorso ed in area genitale. Un quadro istopatologico di ipercheratosi epidermolitica può essere riscontrato in alcune forme di cheratodermie palmoplantari ereditarie, per esempio nella forma di Vörner, nel nevo epidermico lineare e nel nevo comedonico. L’ipercheratosi epidermolitica, infine, può essere riscontrata accidentalmente anche in altre forme cliniche come per esempio cheratosi seborroica, cisti trichilemmale, iperplasia sebacea, nevo melanocitico intradermico, cheratosi attinica, carcinoma basocellulare superficiale, carcinoma a cellule squamose, granuloma anulare, cicatrice ipertrofica.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail