Home > Riviste > Esperienze Dermatologiche > Fascicoli precedenti > Esperienze Dermatologiche 2011 December;13(4) > Esperienze Dermatologiche 2011 December;13(4):183-5

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

ESPERIENZE DERMATOLOGICHE

Rivista di Dermatologia


Journal of Istituto Dermatologico San Gallicano
Official Journal of the Associazione Dermatologi Ospedalieri Italiani - A.D.O.I.
Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus

 

NOTA DI TERAPIA  


Esperienze Dermatologiche 2011 December;13(4):183-5

Copyright © 2011 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Un caso di malformazione vascolare trattato con scleroterapia

Miraglia E. 1, Carbone A. 1, Rotunno R. 1, Divona L 1., Lucatelli P. 2, Boatta E. 2, Salvatori F. M. 2, Calvieri S. 1

1 Dipartimento di Dermatologia
2 Dipartimento di Radiologia, Università di Roma “La Sapienza”, Policlinico Umberto I, Roma, Italia


PDF  


Le malformazioni vascolari sono frequenti anomalie congenite e/o neonatali. Nel corso degli anni sono state proposte diverse classificazioni fino ad individuare in quella di Mulliken e Glowacki la più adatta per poter inquadrare meglio tale complesso capitolo. I due autori sottolineano le differenze tra tumori vascolari (emangiomi) ed anomalie vascolari basandosi su aspetti clinici, biologici ed istopatologici. Gli emangiomi di solito compaiono durante i primi giorni o le prime settimane di vita, tendono alla crescita durante i primi 9-12 mesi e possono regredire durante il corso della vita. Contrariamente ad essi, le malformazioni vascolari sono presenti alla nascita e tendono alla regressione molto lentamente. Le anomalie venose rappresentano il tipo di malformazioni vascolari più comuni e possono comparire in ogni distretto corporeo. Il trattamento dipende dal tipo di malformazione artero-venosa, dalla localizzazione, dall’estensione e dall’evoluzione. Riportiamo il caso di un ragazzo affetto da una malformazione venosa del labbro superiore destro trattato con successo con scleroterapia a base di etanolo.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail