Home > Riviste > Esperienze Dermatologiche > Fascicoli precedenti > Esperienze Dermatologiche 2010 June;12(2) > Esperienze Dermatologiche 2010 June;12(2):111-9

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

ESPERIENZE DERMATOLOGICHE

Rivista di Dermatologia


Journal of Istituto Dermatologico San Gallicano
Official Journal of the Associazione Dermatologi Ospedalieri Italiani - A.D.O.I.
Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus

 

ATTUALITÀ IN TEMA DI...  


Esperienze Dermatologiche 2010 June;12(2):111-9

lingua: Inglese, Italiano

Dermatite atopica: update

Grieco T., Cantisani C., Rossi M., Cristaudo A., Faina V., Silvestri E., Calvieri S.

Dipartimento di Malattie Cutanee-Veneree e Chirurgia Plastica-Ricostruttiva, Università degli Studi “La Sapienza”, Roma, Italia


PDF  


La dermatite atopica, o Atopic Eczema Dermatitis Syndrome è un disordine infiammatorio complesso della cute, molto comune, ad andamento cronico-recidivante, caratterizzato da prurito, eczema e iper-reattività cutanea ad agenti irritanti, microbici e a noxae antigeniche. È spesso associata ad altri disordini sistemici propri della “marcia atopica”, quali allergia alimentare, rino-congiuntivite e asma. Le manifestazioni cliniche variano con l’età e si identificano in genere tre stadi. Sono state proposte due ipotesi patogenetiche. La prima sostiene che una disregolazione immune, alla base di questa patologia, induca iperproduzione di IgE dirette verso numerose proteine self, cui seguirebbe sensibilizzazione Ag-specifica e conseguente infiammazione locale con danno della barriera cutanea. L’altra identifica nel difetto geneticamente determinato dei cheratinociti l’alterazione primitiva della funzione di barriera, con conseguente penetrazione di vari antigeni/allergeni e successiva disregolazione immune. Discutiamo le varie ipotesi patogenetiche recentemente proposte.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail