Home > Riviste > Esperienze Dermatologiche > Fascicoli precedenti > Esperienze Dermatologiche 2010 June;12(2) > Esperienze Dermatologiche 2010 June;12(2):69-72

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

ESPERIENZE DERMATOLOGICHE

Rivista di Dermatologia


Journal of Istituto Dermatologico San Gallicano
Official Journal of the Associazione Dermatologi Ospedalieri Italiani - A.D.O.I.
Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus

 

CASI CLINICI  


Esperienze Dermatologiche 2010 June;12(2):69-72

lingua: Inglese, Italiano

Lupus miliaris disseminatus faciei: successo con la terapia fotodinamica

Burtica C., Ismaili A., Fanti P. A., Bardazzi F.

Dipartimento di Medicina Interna, dell’Invecchiamento e Malattie Nefrologiche, Sezione di Clinica Dermatologica, Università di Bologna, Bologna, Italia


PDF  


Il lupus miliaris disseminatus faciei (LMDF), o acne agminata, è una rara affezione, a rapida insorgenza, caratterizzata clinicamente da papule di colore rosso-brunastro, di pochi millimetri di diametro e di numero variabile e, istologicamente, dalla presenza nel derma di cellule epitelioidi, granulomi caseosi o non caseosi. L’eziologia e la patogenesi rimangono ancora sconosciute. Alcuni Autori ritengono che il LMDF sia un’entità distinta, mentre per altri è una variante della rosacea granulomatosa. La terapia comprende innanzitutto l’uso delle tetracicline, anche se in letteratura esistono casi non-responders. Recentemente è stato riportato l’uso dell’isotretinoina, ma si è osservato una ricomparsa delle manifestazioni dopo la sospensione del retinoide. Presentiamo il caso di un paziente giovane di 19 anni trattato con successo con terapia fotodinamica.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail