Home > Riviste > Esperienze Dermatologiche > Fascicoli precedenti > Esperienze Dermatologiche 2010 Marzo;12(1) > Esperienze Dermatologiche 2010 Marzo;12(1):27-31

ULTIMO FASCICOLOESPERIENZE DERMATOLOGICHE

Rivista di Dermatologia


Journal of Istituto Dermatologico San Gallicano
Official Journal of the Associazione Dermatologi Ospedalieri Italiani - A.D.O.I.
Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus

 

CASI CLINICI  


Esperienze Dermatologiche 2010 Marzo;12(1):27-31

lingua: Inglese, Italiano

Un caso di neurotecheoma del viso

Scalvenzi M. 1, Balato A. 1, Falleti J. 2, Costa C. 1, Francia M. G. 1

1 Dipartimento di Dermatologia, Università di Napoli “Federico II”, Napoli, Italia
2 Dipartimento di Patologia, Università di Napoli “Federico II”, Napoli, Italia


PDF  ESTRATTI


Il neurotecheoma (NK) è un tumore benigno e non comune descritto per la prima volta da Harkin e Reed nel 1969. La sua origine è sconosciuta; alcuni autori lo considerano derivato dalle celle di Schwann, mentre altri dallo strato più esterno dei nervi periferici, dai fibroblasti o dalle cellule dei muscoli striati. Il NK deve essere differenziato da tumori di natura fibroistiocitaria come il fibromixoma, il neurofibroma e il dermatofibroma , nonché da lesioni melanocitiche come il melanoma, il nevo di Spitz e il nevo blu. Il NK insorge su testa, faccia ed arti superiori soprattutto nei soggetti giovani. L’escissione chirurgica è l'unico trattamento possibile.
Viene riportato un caso di una ragazza di 16 anni giunta alla nostra osservazione con una lesione nodulare asintomatica a lenta crescita di colorito rossastro localizzata sul mento e solcata da fini teleangiectasie superficiali.

inizio pagina