Home > Riviste > Esperienze Dermatologiche > Fascicoli precedenti > Esperienze Dermatologiche 2009 Giugno;11(2) > Esperienze Dermatologiche - DERMATOLOGICAL EXPERIENCES 2009 Giugno;11(2):73-5

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

ESPERIENZE DERMATOLOGICHE

Rivista di Dermatologia


Journal of Istituto Dermatologico San Gallicano
Official Journal of the Associazione Dermatologi Ospedalieri Italiani - A.D.O.I.
Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus

 

CASI CLINICI  


Esperienze Dermatologiche - DERMATOLOGICAL EXPERIENCES 2009 Giugno;11(2):73-5

lingua: Italiano

Eritema tossico del neonato

Boccia L. 1, Buonomo C. 1, Valentina Puca R. 2, Vozza A. 2

1 Struttura Dipartimentale di Dermatologia Pediatrica, Unità Operativa Complessa di Anatomia Patologica, Azienda Ospedaliera “Sant’Anna e San Sebastiano” di Caserta, Caserta
2 Clinica Dermatologica, Seconda Università degli Studi di Napoli, Polo di Caserta


PDF  


L’eritema tossico del neonato (ETN) è una eruzione molto comune, ad eziologia sconosciuta, che interessa i neonati sani, soprattutto quelli nati a termine. Si osserva generalmente nei primi giorni di vita e, solo raramente, alla nascita. I neonati affetti presentano papulo-pustole sterili, contenenti prevalentemente eosinofili. È importante differenziarla da altre eruzioni cutanee neonatali, alcune delle quali molto gravi. L’ETN diagnosticato dai neonatologi e pediatri è una patologia autorisolutiva; tuttavia, specie per i quadri clinici atipici o quando il neonato sia particolarmente defedato o a rischio di sepsi, diventa indispensabile la consulenza dermatologica. Descriviamo un caso clinico di ETN riferito a una neonata di tre giorni con agenesia renale monolaterale.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail