Home > Riviste > Esperienze Dermatologiche > Fascicoli precedenti > Esperienze Dermatologiche 2008 September;10(3) > Esperienze Dermatologiche 2008 September;10(3):127-33

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

ESPERIENZE DERMATOLOGICHE

Rivista di Dermatologia


Journal of Istituto Dermatologico San Gallicano
Official Journal of the Associazione Dermatologi Ospedalieri Italiani - A.D.O.I.
Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus

 

NOTE DI TERAPIA  


Esperienze Dermatologiche 2008 September;10(3):127-33

lingua: Inglese, Italiano

La terapia fotodinamica nel trattamento del morbo di Bowen, morbo di Paget extramammario, papulosi bowenoide e neoplasia intraepiteliale vulvare: nostra esperienza

Gimma A., Cardinali C., Lo Scocco G.

Unità Operativa di Dermatologia, ASL 4, Prato


PDF  


La terapia fotodinamica (PDT) è una metodica selettiva non invasiva, altamente efficace e tollerata, utilizzata con ottimi risultati estetici soprattutto nel trattamento delle cheratosi attiniche multiple, del morbo di Bowen e degli epiteliomi basocellulari superficiali. Attualmente il campo di applicazione della PDT si è esteso anche a patologie infiammatorie come la morfea, il lichen scleroatrofico e l’acne, al trattamento di lesioni HPV- indotte, come le verruche volgari e i condilomi, e al trattamento di ulcere trofiche della cute. La nostra casistica riguarda sette casi di morbo di Bowen, un caso di morbo di Paget anale, un caso di papulosi bowenoide anale e vulvare, un caso di neoplasia vulvare intraepiteliale di grado 1, tutti istologicamente accertati. I pazienti sono stati trattati con un numero variabile da 3 a 5 sedute di PDT con sorgente luminosa a luce rossa da 630 nm. Si discutono la metodica applicata e i risultati ottenuti facendo riferimento ai dati della letteratura attualmente disponibili a riguardo.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail