Home > Riviste > Esperienze Dermatologiche > Fascicoli precedenti > Esperienze Dermatologiche 2008 March;10(1) > Esperienze Dermatologiche 2008 March;10(1):9-12

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

ESPERIENZE DERMATOLOGICHE

Rivista di Dermatologia


Journal of Istituto Dermatologico San Gallicano
Official Journal of the Associazione Dermatologi Ospedalieri Italiani - A.D.O.I.
Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus

 

CASI CLINICI  


Esperienze Dermatologiche 2008 March;10(1):9-12

lingua: Inglese, Italiano

Istiocitosi a cellule di Langerhans

Calista D. 1, Riccioni L. 2, Cerbone L. 3

1 Unità Operativa di Dermatologia, Ospedale “M. Bufalini”, Cesena
2 Servizio di Anatomia Patologica, Ospedale “M. Bufalini”, Cesena
3 Centro Clinico Plinio, Ercolano, Napoli


PDF  


Le istiocitosi a cellule di Langerhans (ICL) sono un gruppo eterogeneo di rare patologie del sistema reticolo-endoteliale caratterizzate da un comune quadro anatomopatologico, contraddistinto da infiltrazione e proliferazione tissutale di cellule di Langerhans. Le ICL possono presentarsi con un’ampia variabilità clinica e interessare uno o più organi. In relazione all’età di esordio e alla diffusione delle localizzazioni, la Società Internazionale per lo Studio delle Istiocitosi ha recentemente classificato le ICL sulla base del numero degli organi coinvolti dalla malattia e della loro compromissione funzionale. Tale classificazione è così formulata:
1. ICL localizzate e monolocali, che coinvolgono un organo;
2. ICL disseminate o multifocali, che coinvolgono uno o più organi, con numerose lesioni.
L’articolo prende in considerazione un caso di istiocitosi a cellule di Langerhans che ha coinvolto, oltre la cute, i polmoni e il parenchima epatico, in un uomo di 44 anni.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail