Home > Riviste > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2013 December;148(6) > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2013 December;148(6):609-19

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GIORNALE ITALIANO DI DERMATOLOGIA E VENEREOLOGIA

Rivista di Dermatologia e Malattie Sessualmente Trasmesse


Official Journal of the Italian Society of Dermatology and Sexually Transmitted Diseases
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,014


eTOC

 

  MICOLOGIA: UN AGGIORNAMENTO


Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2013 December;148(6):609-19

lingua: Inglese

Dermatosi umane associate alla malassezia

Difonzo E. M. 1, Faggi E. 2, Bassi A. 1, Campisi E. 2, Arunachalam M. 1, Pini G. 2, Scarfì F. 1, Galeone M. 1

1 Division of Dermatology Department of Surgery and Translational Medicine University of Florence, Florence, Italy;
2 Division of Microbiology Department of Clinical and Experimental Medicine University of Florence, Florence, Italy


PDF  


I lieviti del genere Malassezia fanno parte della comune flora saprofita e in particolari condizioni possono causare infezioni superficiali quali la pitiriasi versicolore e una particolare forma di follicolite. Un loro ruolo, inoltre, viene discusso in alcune affezioni quali la dermatite seborroica, la pitiriasi simplex del cuoio capelluto, la dermatite atopica e la psoriasi. Più raramente questi lieviti sono stati associati alla papillomatosi confluente e reticolare, ad onicomicosi e alla dermatosi acantolitica transiente. Lo studio del ruolo della Malassezia è comunque oggetto di controversie, anche in conseguenza delle relative difficoltà di crescita su terreni di coltura e di identificazione di specie. In questo lavoro puntualizzeremo gli aspetti clinici, epidemiologici e immunologici delle dermatosi associate alla Malassezia. Inoltre, dal momento che i dati sulla epidemiologia e sul significato clinico di questi miceti nella popolazione italiana sono estremamente carenti, riporteremo i risultati di uno studio da noi condotto nella pitiriasi versicolore. Lo scopo di questo studio era l’isolamento e l’identificazione delle specie di Malassezia nei pazienti con pitiriasi versicolore su prelievi eseguiti a livello di lesione e a livello di una zona seborroica non lesionale. Per controllo abbiamo scelto prelievi eseguiti a livello del tronco da soggetti clinicamente sani, senza anamnesi positiva per affezioni correlate alla Malassezia.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

elisa.difonzo@asf.toscana.it