Home > Riviste > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2013 Ottobre;148(5) > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2013 Ottobre;148(5):493-9

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GIORNALE ITALIANO DI DERMATOLOGIA E VENEREOLOGIA

Rivista di Dermatologia e Malattie Sessualmente Trasmesse


Official Journal of the Italian Society of Dermatology and Sexually Transmitted Diseases
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,014


eTOC

 

REVIEW  


Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2013 Ottobre;148(5):493-9

lingua: Inglese

L’importanza della biopsia del linfonodo sentinella nel trattamento del melanoma cutaneo

Crowson A. N. 1, 2, 3, 4, Haskell H. 4

1 Department of Dermatology University of Oklahoma and Regional Medical Laboratories St. John Medical Center, Tulsa, OK, USA;
2 Department of Pathology, University of Oklahoma and Regional Medical Laboratories St. John Medical Center, Tulsa, OK, USA;
3 Department of Surgery, University of Oklahoma and Regional Medical Laboratories St. John Medical Center, Tulsa, OK, USA;
4 Regional Medical Laboratories St. John Medical Center, Tulsa, OK, USA


PDF  


L’uso della biopsia del linfonodo sentinella (sentinel lymph node biopsy, SLNB) è passato da una tecnica sperimentale a una procedura ora ampiamente accettata per il carcinoma della mammella e per il melanoma cutaneo. Lo stato del linfonodo sentinella è strettamente correlato alla sopravvivenza nei pazienti con melanoma ed è utilizzato in molti centri per determinare quali pazienti possano trarre beneficio dalla linfoadenectomia elettiva e dalla possibile chemioterapia. Le evidenze desumibili indicano che, se abbinata a linfoadenectomia di completamento, la SLNB può prolungare la sopravvivenza nei pazienti con malattia metastatica; tuttavia, prosegue la controversia in merito al limite minimo che definisca la grandezza di un deposito metastatico di livello significativo. Inoltre, molti centri stanno valutando la SLNB per aiutare a stratificare il rischio di lesioni melanocitarie di potenziale maligno incerto.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

drhaskell@sjmc.org