Home > Riviste > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2013 Agosto;148(4) > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2013 Agosto;148(4):419-25

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GIORNALE ITALIANO DI DERMATOLOGIA E VENEREOLOGIA

Rivista di Dermatologia e Malattie Sessualmente Trasmesse


Official Journal of the Italian Society of Dermatology and Sexually Transmitted Diseases
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,014


eTOC

 

  PANNICULITE: LO SPETTRO DELLE DIAGNOSI E LA DIAGNOSI DIFFERENZIALE


Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2013 Agosto;148(4):419-25

lingua: Inglese

Panniculite pancreatica

Rongioletti F. 1, Caputo V. 2

1 Section of Dermatology Department of Health Sciences (DISSAL) and Unit of Pathology, University of Genoa, Genoa, Italy;
2 Unit of Surgical Pathology Fatebenefratelli e Oftalmico Hospitals, Milan, Italy


PDF  


PP è una rara variante di panniculite, caratterizzata da necrosi del tessuto adiposo sottocutaneo, che si sviluppa come complicanza nel 0,3-3% dei pazienti affetti da una patologia pancreatica. È caratterizzata dalla comparsa di noduli sottocutanei dolenti, duri, eritematosi, di un colorito tendente al bruno-rossastro, che possono andare incontro ad ulcerazione spontanea, con essudato brunastro, oleoso, vischioso, derivato dalla necrosi colliquativa degli adipociti. Le lesioni in genere si localizzano agli arti inferiori, sebbene possano estendersi anche ai glutei, coinvolgendo tronco, arti superiori e cuoio capelluto. Oltre all’ipoderma, la necrosi può coinvolgere distretti extracutanei estendendosi al tessuto adiposo periarticolare, addominale e intramidollare. Nel 40% dei casi, le manifestazioni sottocutanee possono precedere con un anticipo di 1-7 mesi l’esordio della sintomatologia addominale da patologia pancreatica, che comprende prevalentemente pancreatite acuta e cronica, carcinoma del pancreas, più frequentemente a cellule acinari, e anomalie congenite. La PP è una panniculite prevalentemente lobulare, senza vasculite, dall’ aspetto istopatologico patognomonico, con una necrosi diffusa del tessuto adiposo. Gli adipociti necrotici, caratterizzati da un citoplasma contenente materiale finemente granulare, basofilo, originato da depositi di calcio, sono meglio noti come “adipociti fantasma”. La terapia della PP è mirata alla patologia pancreatica sottostante. La prognosi è infausta nei casi che si associano al carcinoma pancreatico. Quando la malattia è diffusa e persistente, con frequenti recidive o ulcerazione, si dovrebbe sempre prendere in considerazione l’ipotesi dell’esistenza di un carcinoma occulto del pancreas. Dallo studio di tre pazienti osservati nel Dipartimento di Dermatologia dell’Università di Genova, dal 1990 al 2012, si evince che, oltre alla rarità della malattia, la diagnosi precisa necessita di prelievi adeguati, che consistono in ampie biopsie incisionali eseguite su lesioni in fase florida.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

franco.rongioletti@unige.it