Home > Riviste > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2013 Giugno;148(3) > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2013 Giugno;148(3):249-54

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GIORNALE ITALIANO DI DERMATOLOGIA E VENEREOLOGIA

Rivista di Dermatologia e Malattie Sessualmente Trasmesse


Official Journal of the Italian Society of Dermatology and Sexually Transmitted Diseases
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,014


eTOC

 

  LA QUALITÁ DELLA VITA IN DERMATOLOGIA: UNA TEMATICA SEMPRE PIÚ FONDAMENTALE


Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2013 Giugno;148(3):249-54

lingua: Inglese

Una review della qualità della vita in pazienti affetti da carcinoma cheratinocitico

Waalboer-Spuij R., Nijsten T. E. C.

Department of Dermatology and Venerology, Erasmus MC, Rotterdam, the Netherlands


PDF  


I problemi relativi alla qualità della vita in relazione allo stato di salute nei pazienti con neoplasie cutanee sono oggetto di nuove indagini. Ciò è giustificato dal pesante carico che quest’ultime generano sull’assistenza dermatologica, dal fatto che vengono sempre più spesso considerate patologie croniche e dall’introduzione di nuove terapie non invasive. Obiettivo della presente review è stato quello di identificare i problemi relativi alla qualità della vita (quality of life, QOL) e di riassumere gli strumenti utilizzati per la valutazione della QOL nei pazienti con carcinoma cheratinocitico. Attraverso una sistematica ricerca nei database Embase, MEDLINE OvidSP, PubMed publisher e Cochrane Central, sono stati identificati 10 questionari e 4 studi riportanti problemi relativi alla qualità della vita. Gli strumenti generici (UK Sickness Impact profile [UKSIP], Short Form 36-item Health Survey [SF-36], Functional Assessment of Cancer Therapy-General [FACT-G]) e specifici alla dermatologia (Dermatology Life Quality Index [DLQI] e Skindex-29, -16, -17) hanno dimostrato un grado di compromissione da lieve a nullo della qualità della vita. Ciò può essere spiegato dall’incapacità di catturare domini pertinenti come “emozioni”, “aspetto” e “ansia”. I questionari specifici al carcinoma cutaneo (Skin Cancer Index [SCI], Skin Cancer Quality of Life Impact Tool [SCQOLIT] e Actinic Keratosis Quality of Life [AKQoL]) hanno dimostrato una buona validità e responsività e rappresentano adeguatamente l’effetto sulla qualità della vita. Tuttavia, sono state mosse alcune critiche a tali questionari. La gestione ottimale dei pazienti con neoplasia attinica e la selezione e valutazione delle terapie possono beneficiare dell’utilizzo dei PRO in tale popolazione crescente.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

t.nijsten@erasmusmc.nl