Home > Riviste > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2012 December;147(6) > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2012 December;147(6):609-24

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GIORNALE ITALIANO DI DERMATOLOGIA E VENEREOLOGIA

Rivista di Dermatologia e Malattie Sessualmente Trasmesse


Official Journal of the Italian Society of Dermatology and Sexually Transmitted Diseases
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,014


eTOC

 

  CONSENSUS


Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2012 December;147(6):609-24

lingua: Inglese

Consenso sull’uso dell’associazione fissa calcipotriolo / betametasone dipropionato nel trattamento della psoriasi in placche

Girolomoni G. 1, Vena G. A. 2, Ayala F. 3, Cannavò S. P. 4, De Pità O. 5, Chimenti S. 6, Peserico A. 7

1 Department of Medicine, Section of Dermatology and Venereology, University of Verona, Verona, Italy;
2 Unit of Dermatology and Venereology, Department of Biomedical Sciences and Human Oncology, University of Bari, Bari, Italy;
3 Department of Dermatology and Venereology, Medical School of Naples Federico II University, Naples, Italy;
4 Section of Dermatology, Department of Social Medicine, University of Messina, Messina, Italy;
5 Department of Immunology and Allergology, Istituto Dermopatico dell’Immacolata, IRCSS, Rome, Italy;
6 Department of Dermatology, University of Rome “Tor Vergata”, Rome, Italy;
7 Unit of Dermatology, Department of Medicine, University of Padoa, Padoa, Italy


PDF  


Il calcipotriolo, un analogo della vitamina D, e il betametasone dipropionato, un corticosteroide di alta potenza, sono farmaci complementari per il trattamento topico della psoriasi. Sono state fornite ampie prove dell’efficacia e della sicurezza della loro associazione fissa in più di 7,000 pazienti con la formulazione in unguento nella psoriasi del tronco e/ o degli arti ed in più di 4,000 pazienti con la formulazione in gel per la psoriasi del cuoio capelluto nell’ambito di studi randomizzati e controllati in doppio cieco. Tali studi hanno dimostrato che l’associazione fissa è più efficace e meglio tollerata, non solo del placebo, ma anche della monoterapia a base di calcipotriolo o tacalcitolo; inoltre, si è dimostrato, in molti casi, più efficace del betametasone ed altrettanto bene tollerato. Lo stesso vale per il gel nella psoriasi del cuoio capelluto e del corpo. Studi sulla sicurezza hanno escluso che cicli di terapia con l’associazione fissa, ripetuti fino ad un anno, causino la comparsa di effetti sistemici. Altri studi hanno mostrato che l’associazione fissa migliora la qualità di vita significativamente di più della monoterapia a base di calcipotriolo; la posologia che prevede una sola somministrazione giornaliera, finora una peculiarità esclusiva dell’associazione fissa calcipotriolo/betametasone dipropionato, contribuisce a questo miglioramento, sia nella fase acuta di malattia sia nelle sue riesacerbazioni. In seguito alla vastità delle evidenze cliniche a favore dell’associazione fissa calcipotriolo / betametasone dipropionato, le linee guida Americane ed Europee consigliano specificamente il prodotto per il trattamento topico di prima linea della psoriasi da lieve a moderata a carico del tronco, degli arti e del cuoio capelluto.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

giampiero.girolomoni@univr.it