Home > Riviste > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2012 February;147(1) > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2012 February;147(1):71-81

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GIORNALE ITALIANO DI DERMATOLOGIA E VENEREOLOGIA

Rivista di Dermatologia e Malattie Sessualmente Trasmesse


Official Journal of the Italian Society of Dermatology and Sexually Transmitted Diseases
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,014


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2012 February;147(1):71-81

Copyright © 2012 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Trattamento della Dermatite Atopica in una popolazione pediatrica italiana

Ruggiero G. 1, Gelmetti C. 2, Adamo M. C. 3, Baldessarri D. 3, Bonfanti R. 3, Brero P. 3, Calzaretti R. 3, Candelori G. 3, Danesi R. 3, D’Amanti V. 3, Golinelli L. 3, Guttuso D. 3, La Vecchia di Tocco A. 3, Sapia M. G. 3, Sarra E. 3, Zinna M. 3, Ferrara M. 4, Russomando M. 4, Mele G. 5

1 Family Pediatrician, National Coordinator, Dermatology Network, Italian Federation of Pediatricians (FIMP)
2 Department of Anesthesia, Intensive Care and Dermatological Sciences, University of Milan IRCCS Cà Granda, Maggiore Policlinico Hospital, Milan, Italy;
3 Regional Coordinator, Dermatological Network;
4 Private Pratictioner;
5 Italian Federation of Pediatricians (FIMP), Salerno, Italy


PDF  


Obiettivo. La Dermatite Atopica (DA) è una malattia infiammatoria cronica della pelle caratterizzata da cute secca e prurito intenso che può essere invalidante e causare problemi psicologici per i bambini e le loro famiglie.
Metodi. A questo riguardo 437 pediatri di famiglia iscritti alla Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP) che seguono una popolazione di circa 380000 bambini hanno partecipato ad uno studio basato su un questionario.
Risultati. La prevalenza della malattia è stata stimata intorno al 10% della popolazione e l’allergia ai cibi è ritenuta la causa di scatenamento delle fasi acute in età infantile. Il dermatologo è consultato più spesso dell’allergologo.
Conclusione. Gli emollienti sono consigliati comunemente mentre i corticosteroidi topici solo in casi selezionati; mentre più della metà dei pediatri non prescrive gli inibitori topici della calcineurina.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

carlo.gelmetti@unimi.it