Home > Riviste > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2011 Agosto;146(4) > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2011 Agosto;146(4):289-93

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GIORNALE ITALIANO DI DERMATOLOGIA E VENEREOLOGIA

Rivista di Dermatologia e Malattie Sessualmente Trasmesse


Official Journal of the Italian Society of Dermatology and Sexually Transmitted Diseases
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,014


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2011 Agosto;146(4):289-93

lingua: Inglese

Affidabilità del Modified Wash Test

Guarrera M. 1, Cardo P. P. 1, Rebora A. 2

1 Department of Endocrinological and Medical Sciences (DISEM), Section of Dermatology, University of Genoa, Genoa, Italy;
2 Department of Health Sciences, Section of Dermatology, University of Genoa, Genoa, Italy


PDF  


Obiettivo. Obiettivo del presente lavoro è stato quello di cercare un metodo semplice e affidabile per diagnosticare l’alopecia androgenetica (AGA) e il telogen effluvium (TE) e valutarne la gravità.
Metodi. Abbiamo adottato il Modified Wash Test (MWT) che conta il numero dei capelli persi al lavaggio, indice del TE, e la percentuale dei peli vellus, indice dell’AGA. Per valutarne la riproducibilità, 25 soggetti sono stati sottoposti al MWT una volta la settimana per 4 settimane consecutive secondo la procedura pubblicata altrove. I dati sono stati analizzati con il coefficiente di correlazione intraclassi e le curve ROC.
Risultati. in 7 soggetti è stato diagnosticato il TE, in 6 l’AGA, in 4 AGA+TE e 8 erano normali. La riproducibilità è stata quasi perfetta nell’AGA sia per il numero totale dei capelli che per la percentuale di vellus, e nei normali e nel TE per i vellus. La riproducibilità era buona in tutti gli altri casi, e moderata nel numero totale dei soggetti normali. Le aree sotto la curva ROC mostrarono sensibilità e specificità tra 50% e 100%.
Conclusioni. il MWT è affidabile nella routine professionale. È semplice, non invasivo, economico e aiuta a distinguere il TE dall’AGA, a identificare i casi di associazione TE+AGA, a stabilire la gravità delle tre condizioni e, nel TE+AGA, a scegliere quale condizione è più importante e debba essere trattata per prima. Sono anche discussi i possibili difetti e complicazioni del metodo.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

rebdermo@unige.it