Home > Riviste > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2011 June;146(3) > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2011 June;146(3):179-83

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GIORNALE ITALIANO DI DERMATOLOGIA E VENEREOLOGIA

Rivista di Dermatologia e Malattie Sessualmente Trasmesse


Official Journal of the Italian Society of Dermatology and Sexually Transmitted Diseases
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,014


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2011 June;146(3):179-83

lingua: Inglese

Valutazione di una crema dermo-protettiva nel trattamento della xerosi cutanea in pazienti affetti da psoriasi volgare in trattamento con fototerapia UVB a banda stretta

Pacifico A., Leone G.

Phototherapy Unit, San Gallicano Dermatological Institute, Rome, Italy


PDF  


Obiettivo. La xerosi severa associata a patologie croniche quali ad esempio la psoriasi volgare, è una condizione molto comune che può essere trattata con l’utilizzo di emollienti ed idratanti. Lo scopo del presente studio è stato quello di valutare l’efficacia e la tollerabilità di una nuova crema dermo-protettiva contenente glicerolo, vaselina e paraffina liquida versus un unguento contenente vaselina in pazienti con xerosi severa affetti da psoriasi volgare in trattamento con fototerapia UVB a banda stretta.
Metodi. Lo studio ha avuto una durata di 4 settimane. Cinquantaquattro pazienti di età compresa tra i 18 ed i 63 anni sono stati inclusi nello studio. Ventisei pazienti sono stati selezionati per randomizzazione a ricevere il trattamento con la crema dermo-protettiva due volte al giorno mentre 28 pazienti sono stati selezionati a ricevere il trattamento con l’unguento a base di vaselina due volte/die. Tutti i pazienti erano affetti da psoriasi volgare di grado moderato ed erano in trattamento con fototerapia UVB a banda stretta. Per ogni paziente sono stati valutati i seguenti parametri: eritema, desquamazione e lichenificazione in corrispondenza di 3 time point (basale, dopo due settimane, fine studio). L’efficacia e la tollerabilità sono state inoltre valutate misurando la variazione dell’idratazione cutanea attraverso un corneometro. I nostri risultati hanno evidenziato che alla fine dello studio, sia l’esame clinico sia i questionari di autovalutazione somministrati ai pazienti hanno rivelato un miglioramento significativo di tutti i parametri studiati in tutti i pazienti trattati con la crema dermo-protettiva rispetto a quelli trattati con la sola vasellina. Sempre nel gruppo dei pazienti trattati con la crema dermoprotettiva è stato inoltre riscontrato un aumento dell’idratazione cutanea a partire dalla prima settimana di trattamento. La crema dermo-protettiva è stata ben tollerata da tutti i pazienti. In conclusione, i dati del nostro studio hanno evidenziato l’efficacia di una nuova crema dermo-protettiva nel ridurre l’eritema, la desquamazione, la lichenificazione e nel migliorare l’idratazione cutanea in pazienti affetti da psoriasi in trattamento con UVB a banda stretta.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

pacifico@ifo.it