Home > Riviste > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2011 Febbraio;146(1) > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2011 Febbraio;146(1):47-52

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GIORNALE ITALIANO DI DERMATOLOGIA E VENEREOLOGIA

Rivista di Dermatologia e Malattie Sessualmente Trasmesse


Official Journal of the Italian Society of Dermatology and Sexually Transmitted Diseases
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,014


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2011 Febbraio;146(1):47-52

lingua: Inglese

Approccio globale al paziente psoriasico con PASI e Skindex-29

Prignano F., Ruffo G., Ricceri F., Pescitelli L., Lotti T.

Department of Critical Care Medicine and Surgery, Division of Clinical, Preventive and Oncologic Dermatology
University of Florence, Florence, Italy


PDF  


Obiettivo. La psoriasi è una malattia infiammatoria cronica, a patogenesi immunomediata, che colpisce circa il 2% della popolazione mondiale. A causa della visibilità delle sue manifestazione cliniche, ha un forte impatto sulla qualità della vita dei pazienti affetti. L’ obiettivo del nostro studio è quello di determinare la gravità e l’impatto della psoriasi sulla qualità della vita dei pazienti trattati con varie terapie (fototerapia, farmaci sistemici tradizionali e farmaci biologici).
Metodi. Sono stati arruolati dal nostro centro PsoCare pazienti affetti da psoriasi a placche e da psoriasi artropatia e sono stati sottoposti a follow-up per 6 mesi, valutando la gravità della malattia con l’indice PASI e l’impatto sulla qualità della vita attraverso il questionario Skindex-29.
Risultati. Durante la terapia è stato riscontrato un miglioramento dell’ indice PASI in tutti i pazienti, anche se l’aumento maggiore si è avuto nei pazienti sottoposti a terapia biologica. Per quanto riguarda, invece, l’impatto sulla qualità della vita, non è stata registrata nessuna sostanziale differenza all’ interno dei tre gruppi.
Conclusioni. Questo studio sottolinea, quindi, la necessità di un approccio globale al paziente affetto da psoriasi, che consideri sia le manifestazioni cliniche come tali, che il loro rebound psicologico.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

francesca.prignano@unifi.it