Home > Riviste > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2010 Dicembre;145(6) > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2010 Dicembre;145(6):779-82

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GIORNALE ITALIANO DI DERMATOLOGIA E VENEREOLOGIA

Rivista di Dermatologia e Malattie Sessualmente Trasmesse


Official Journal of the Italian Society of Dermatology and Sexually Transmitted Diseases
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,014


eTOC

 

CASI CLINICI  


Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2010 Dicembre;145(6):779-82

lingua: Inglese

Macule ipopigmentate: lebbra, dermatite atopica o pitiriasi versicolor?

Massone C. 1, Cavalchini A. 2,3, Clapasson A. 2,3, Nunzi E. 2,3

1 Department of Dermatology, Medical University of Graz, Graz, Austria;
2 Unit of Social Dermatology, National Reference Center for Hansen’s Disease, San Martino University Hospital, Genoa, Italy;
3 Department of Health Sciences,University of Genoa, Genoa, Italy


PDF  


La lebbra lepromatosa (LL) rappresenta la forma altamente infettiva e multibacillare della malattia. Le manifestazioni cliniche sono conseguenti alla diffusione ematogena dei bacilli e comprendono macule, placche e noduli a distribuzione simmetrica oppure con infiltrazione diffusa della cute. La LL può simulare diverse malattie infiammatorie e neoplastiche della cute ed in una piccola percentuale di pazienti le manifestazioni possono essere atipiche. Presentiamo il caso in un bambino proveniente dal Sud America affetto da LL caratterizzato clinicamente dalla presenza di macule ipopigmentate a distribuzione simmetrica su tronco ed arti, precedentemente diagnosticate e trattate come dermatite atopica, pitiriasi alba e pitiriasi versicolor. La dermatitie atopica e la pitiriasi versicolor sono malattie cutanee comuni anche nei pazienti affetti da malattia di Hansen e possono mascherare proprio la diagnosi di LL, specialmente nei soggetti di fototipo III e IV. A seguito dei flussi migratori da aree endemiche, anche i dermatologi europei devono essere a conoscenza di questa presentazione clinica della malattia di Hansen.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

cesare.massone@klinikum-graz.at