Home > Riviste > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2010 April;145(2) > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2010 April;145(2):309-11

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GIORNALE ITALIANO DI DERMATOLOGIA E VENEREOLOGIA

Rivista di Dermatologia e Malattie Sessualmente Trasmesse


Official Journal of the Italian Society of Dermatology and Sexually Transmitted Diseases
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,311


eTOC

 

CASI CLINICI  


Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2010 April;145(2):309-11

Copyright © 2010 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Utilizzo della Tecnica di Tübingen (“Torta di Tübingen”) in un caso di Dermatofibrosarcoma Protuberans con coinvolgimento muscolare

Leigheb M. 1, Zavattaro E. 2, Bellinzona F. 2, Furlan G. 2, Leigheb G. 2

1 Orthopaedics and Traumatology Unit, Maggiore della Carità Hospital, Novara, Italy 2 Dermatologic Clinic, Department of Clinical and Experimental Medicine, University of Piemonte Orientale A. Avogadro, Novara, Italy


PDF  


Il dermatofibrosarcoma protuberans (DFSP) è una rara neoplasia cutanea connettivale, caratterizzata da un accrescimento lento e infiltrante, e da una notevole tendenza alla recidiva locale. Il protocollo di trattamento consigliato è rappresentato da un’exeresi ampia a 3-5 cm dai margini e in profondità fino alla fascia muscolare compresa. La chirurgia microtopografica di Mohs ha mostrato ridotto tasso di recidiva. La tecnica di Tübingen è una variante di quest’ultima, indicata per escissioni di vaste lesioni e che permette la completa asportazione del tumore con risparmio di tessuto sano. Riportiamo il caso di un uomo di 45 anni affetto da DFSP alla spalla destra, infiltrante il tessuto muscolare, inviato alla nostra Clinica per la comparsa di recidiva dopo una precedente exeresi ampia. Il paziente è stato sottoposto a intervento con tecnica di Tübingen eseguita in collaborazione con un chirurgo ortopedico, data la presenza di coinvolgimento muscolare da parte della neoplasia. Al fine di ottenere la negatività istologica, poiché il tumore infiltrava i muscoli prescapolari, è stato necessario sottoporre il paziente a due interventi chirurgici con marcatura dei margini. A tre anni di distanza il paziente non ha manifestato alcuna recidiva e ha mantenuto la corretta motilità della spalla. Il caso clinico presentato dimostra come siano importanti una diagnosi precoce ed una terapia corretta per il DFSP, ricordando che devono essere correttamente controllati istologicamente non solo i margini laterali, ma anche la parte profonda del tumore che può invadere non solo l’ipoderma e la fascia ma anche i muscoli sottostanti.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

dermo@maggioreosp.novara.it