Home > Riviste > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2010 April;145(2) > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2010 April;145(2):195-204

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GIORNALE ITALIANO DI DERMATOLOGIA E VENEREOLOGIA

Rivista di Dermatologia e Malattie Sessualmente Trasmesse


Official Journal of the Italian Society of Dermatology and Sexually Transmitted Diseases
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,014


eTOC

 

REVIEW  NEUROBIOLOGIA DELLA CUTE


Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2010 April;145(2):195-204

Copyright © 2010 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Ruolo delle cellule mastocitarie e delle fibre sensitive nell’infiammazione cutanea

Harvima I. T., Nilsson G., Naukkarinen A.

1 Department of Dermatology, Kuopio University Hospital and University of Eastern Finland, Kuopio, Finland
2 Department of Medicine, Karolinska Institutet Stockholm, Sweden
3 Department of Pathology, Kuopio University Hospital Kuopio, Finland


PDF  


Le cellule mastocitarie sono potenti cellule infiam-matorie, che si trovano in stretta associazione funzionale ed anatomica con le fibre nervose sensitive a livello cutaneo. Nelle situazioni di stress psicologico, il sistema neuroendocrino e le fibre nervose sensitive periferiche vengono attivati, con conseguente rilascio di mediatori, come neuropeptidi, neurotrofine, l’ormone rilasciante la corticotropina, il “corticotropin-releasing hormone” e l’“a-melanocyte-stimulating hormone”, che a loro volta sono in grado di attivare le cellule mastocitarie. D’altra parte, i mediatori rilasciati dalle cellule mastocitarie, tra cui l’istamina, la triptasi e il “nerve growth factor”, possono a loro volta eccitare e stimolare le circostanti fibre contenenti il neuro peptide C, con conseguente potenziamento dell’infiamma-zione neurogenica. In questi meccanismi, le citochine e le chemochine vengono rilasciate dalla cellule mastocitarie. Nelle patologie croniche della cute, psoriasi, dermatite atopica e pustulosi palmoplantare, i contatti tra le cellule mastocitarie triptasi positive e i nervi sensitive sono aumentati nel numero; questo meccanismo costituisce la base morfologica per l’aumentata interazione tra cellule mastocitarie e fibre nervose sensitive nella cute cronicamente infiammata. Pertanto, in questa revisione, vengono discusse le attuali conoscenze relative al ruolo delle cellule mastocitarie cutanee e delle fibre nervose sensitive e alla loro attivazione in situazioni di stress psichico.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

ilkka.harvima@kuh.fi