Home > Riviste > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2010 Aprile;145(2) > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2010 Aprile;145(2):161-73

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GIORNALE ITALIANO DI DERMATOLOGIA E VENEREOLOGIA

Rivista di Dermatologia e Malattie Sessualmente Trasmesse


Official Journal of the Italian Society of Dermatology and Sexually Transmitted Diseases
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,014


eTOC

 

REVIEW  CHIRURGIA DERMATOLOGICA


Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2010 Aprile;145(2):161-73

lingua: Inglese

Terapie endovenose per le vene varicose: indicazioni, procedure, efficacia e sicurezza

Biemans A. A. M., Van Den Bos R. R., Nijsten T.

Department of Dermatology, Erasmus MC Rotterdam, Rotterdam, The Netherlands


PDF  


L’insufficienza venosa degli arti inferiori è una condizione frequente e la sua prevalenza aumenta con l’età. L’insufficienza venosa cronica ha un elevato impatto sulla qualità della vita correlata allo stato di salute dei pazienti ed è associata a costi medici considerevoli. Oltre ai classici sintomi, essa esita in alterazioni cutanee e in ulcere venose. Da più di cento anni, la legatura chirurgica della giunzione con o senza stripping è stata lo standard di cura nel trattamento della vena grande e piccola safena insufficienti. Tuttavia, i tassi di recidiva sono relativamente elevati e il trattamento chirurgico è associato a gravi eventi avversi, considerevoli tempi di inattività ed è cosmeticamente subottimale. Nell’ultima decade sono state introdotte diverse tecniche mini-invasive, con l’obiettivo di migliorare l’efficacia, la qualità di vita relativa allo stato di salute dei pazienti e i risultati del trattamento, e di ridurre i gravi effetti collaterali, i costi e il dolore post-operatorio. I dermatologi hanno giocato un importante ruolo nello sviluppo di terapie mini-invasive. La scleroterapia con schiuma sotto guida ecografica, la terapia laser endovenosa e l’ablazione con radiofrequenza rappresentano le terapie più comunemente impiegate, in contrapposizione all’intervento chirurgico come gold standard dei pazienti con vene varicose. L’obiettivo di questa revisione è di fornire ai medici clinici le nozioni relative a queste tre opzioni terapeutiche nel trattamento delle vene safene varicose, e di descriverne e confrontare le indicazioni, le procedure, l’efficacia ed il profilo di sicurezza.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

t.nijsten@erasmusmc.nl