Home > Riviste > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2008 December;143(6) > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2008 December;143(6):409-14

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GIORNALE ITALIANO DI DERMATOLOGIA E VENEREOLOGIA

Rivista di Dermatologia e Malattie Sessualmente Trasmesse


Official Journal of the Italian Society of Dermatology and Sexually Transmitted Diseases
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,014


eTOC

 

REVIEW  


Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2008 December;143(6):409-14

lingua: Inglese

Micosi fungoide follicolare: revisione della letteratura riguardante l’istopatologia, l’immunoistochimica e il genotipo

Boone S. L., Guitart J., Gerami P.

Department of Dermatology Northwestern University Feinberg School of Medicine Chicago, IL, USA


PDF  


La micosi fungoide follicolare (FMF) è una variante riconosciuta della micosi fungoide. In questa revisione della letteratura, gli autori riportano i dati pubblicati in Letteratura circa i diversi patterns istopatologici ed immunoistochimici che caratterizzano la FMF. Il presente lavoro è un’ampia revisione dei dati della letteratura citati in Medline e i dati derivanti dall’esperienza personale degli autori. I patterns principali di presentazione istopatologici, immunoistochimici e di genetica molecolare della FMF vengono riassunti in questa review. Dal punto di vista istologico, il reperto fondamentale nella FMF è rappresentato dalla presenza di linfociti T atipici di dimensioni medio-piccole CD3+ CD4+ CD8- attorno e all’interno dell’epitelio dei follicoli piliferi. Questa caratteristica è fondamentale per la diagnosi. Tuttavia, tale reperto può essere offuscato da una moltitudine di altri pattern spesso identificati nella FMF. Tra questi, vi è l’iperplasia basaloide follicolare linfoide, una reazione granulomatosa, la follicolite eosinofila, e modificazioni follicolari cistiche caratterizzate dalla presenza di linfociti atipici nella parete cistica. Inoltre, la mucinosi follicolare e il siringotropisno sono presenti in maniera variabile. L’esame immunoistochimico di tutti i casi riportati in Letteratura mostra in maniera uniforme un infiltrato cellulare costituito da linfociti T CD4+. Questa revisione della Letteratura enfatizza e discute l’ampio spettro delle modificazioni istologiche che possono essere evidenziate nella FMF, fondamentali per la diagnosi e alcune caratteristiche che potenzialmente mimano questa patologia.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail