Home > Riviste > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2008 December;143(6) > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2008 December;143(6):375-83

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GIORNALE ITALIANO DI DERMATOLOGIA E VENEREOLOGIA

Rivista di Dermatologia e Malattie Sessualmente Trasmesse


Official Journal of the Italian Society of Dermatology and Sexually Transmitted Diseases
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,014


eTOC

 

REVIEW  


Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2008 December;143(6):375-83

lingua: Inglese

Immunopatogenesi della micosi fungoide/sindrome di Sézary (linfoma a cellule T)

Wong H. K.

Department of Dermatology, Henry Ford Hospital, Detroit MI, USA


PDF  


Le cellule T sono degli effettori critici della risposta immune adattativi e giocano un ruolo importante nell’immunità a livello cutaneo. Nella cute cooperano diversi tipi di cellule e le componenti sia dell’immunità innata che di quella adattativi assolvono ad una funzione sentinella per mediare la risposta immune. Tuttavia, quando la funzionalità delle cellule T diventa anormale vi è una perdita della normale funzione immune effettrice e le cellule T anormali diventano di per se stesse causa di malattia. La micosi fungoide (mycosis fungoides: MF) è un linfoma cutaneo a cellule T (cutaneous T cell lymphoma: CTCL) che colpisce preferenzialmente l’epidermide. Quando le cellule T presenti nella cute diventano maligne, le conseguenze cliniche riflettono non solo la presenza delle cellule maligne ma probabilmente sono il risultato di una reazione complessa della risposta immune a queste. La presentazione clinica è il risultato dell’evoluzione della manifestazione dei diversi stadi di immunosorveglianza del cancro. L’analisi dell’espressione genica nei pazienti con MF/CTCL ha evidenziato il ruolo della risposta immune nella fase iniziale della malattia e della perdita di risposta immune negli stadi avanzati di MF/CTCL. Questa review si occuperà delle anormalità dell’espressione genica delle citochine nei diversi stadi clinici della malattia e discuterà la relazione esistente tra le anormalità cliniche e quelle immunologiche, per avere una migliore comprensione dei meccanismi importanti per l’evoluzione di questa malattia. La migliore comprensione dell’immunopatogenesi della MF/CTCL dovrebbe favorire strategie innovative per lo sviluppo di nuove terapie per la cura di questo tumore a cellule T.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail