Ricerca avanzata

Home > Riviste > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2008 Ottobre;143(5) > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2008 Ottobre;143(5):277-81

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOGIORNALE ITALIANO DI DERMATOLOGIA E VENEREOLOGIA

Rivista di Dermatologia e Malattie Sessualmente Trasmesse


Official Journal of the Italian Society of Dermatology and Sexually Transmitted Diseases
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,014

 

Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2008 Ottobre;143(5):277-81

 ARTICOLI ORIGINALI

Alopecia aerata e autoimmunità

Grandolfo M., Biscazzi A. M., Pipoli M.

Department of Internal Medicine Immunology and Infective Diseases Unit of Dermatology, University of Bari, Bari, Italy

Obiettivo. Scopo del presente studio è stato quello di valutare l’associazione dell’alopecia areata (AA) con l’autoimmunità. A tale scopo, gli autori hanno valutato la presenza di autoanticorpi nei soggetti affetti da AA giunti in osservazione negli ultimi due anni.
Metodi. In 63 soggetti affetti da varie forme di AA (45 casi con chiazze multiple, 10 con chiazza singola, 5 con alopecia totale e 3 con alopecia universale), è stato valutato un pannello autoanticorpale.
Risultati. In 28 soggetti (44%) è stata evidenziata la presenza di autoanticorpi; in particolare, 23 soggetti erano affetti da una alopecia areata in chiazze multiple, 3 da chiazza singola, 1 da alopecia totale e 1 da alopecia universale. Gli autoanticorpi più frequentemente isolati sono risultati l’antitireoperossidasi e l’antitireoglobulina, seguiti dagli antimicrosomiali e antinucleo. Tranne in 5 soggetti affetti da malattia autoimmune (4 da tiroidite e 1 da lupus eritematoso cutaneo subacuto), tutti gli altri casi risultati positivi erano asintomatici e quindi la cute si è comporta come “organo spia” di una patologia d’organo. A quest’ultimo proposito, in 17 casi (27%) è stata svelata una tiroidite autoimmune. Un altro dato emerso dal presente studio, è che soprattutto l’alopecia areata in chiazze multiple si associa nel 36% dei casi a una patologia autoimmunitaria.
Conclusioni. AA è spesso associate a alter malattie autoimmuni, e nel 36% dei casi permette di riconoscere una patologia asintomatica di un organo.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina