Home > Riviste > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2008 April;143(2) > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2008 April;143(2):95-104

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GIORNALE ITALIANO DI DERMATOLOGIA E VENEREOLOGIA

Rivista di Dermatologia e Malattie Sessualmente Trasmesse


Official Journal of the Italian Society of Dermatology and Sexually Transmitted Diseases
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,014


eTOC

 

REVIEW  VACCINI NELLA TERAPIA SPERIMENTALE DERMATOLOGICA


Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2008 April;143(2):95-104

Copyright © 2008 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Strategie di vaccinazione basate sul concetto di mimotopo

Szalai K., Jensen-Jarolim E., Pali-Schöll I.

Department of Pathophysiology Center of Physiology, Pathophysiology and Immunology Medical University of Vienna, Vienna, Austria


PDF  


Specifiche immunoterapie sono utilizzate ampiamente per molte patologie quali allergie, cancro, patologie autoimmuni o infezioni parassitarie. Sebbene trials clinici dimostrino buoni esiti di tali terapie, diversi svantaggi ne impediscono un risultato completo. Alti costi di produzione e somministrazioni ripetute rappresentano problemi pratici, mentre i possibili effetti collaterali rappresentano i problemi terapeutici. Per evitare ciò, occorrerebbe pensare di più alla specificità del bersaglio. Epitopi, le parti specifiche di antigeni/allergeni dove essi si legano a specifici anticorpi, sono target utili. Per generare una vaccinazione epitopo-specifica, mimotopi possono essere identificati tramite tecnologia di “biopanning”. I mimotopi sono piccoli pepitidi che mimano gli epitopi nella struttura come pure dal punto di vista immunologico. Essi sono in grado di indurre anticorpi antigene-specifici in forma di immunizzazione attiva. Questi anticorpi sono diretti contro i naturali antigeni/allergeni e pertanto sono in grado di bloccare l’esplosione delle malattie. Attuali ricerche si concentrano sullo sviluppo di mimotopi per determinare un’induzione epitopo-specifica di anticorpi, per esempio nel trattamento delle allergie. Nella terapia del cancro, studi con mimotopi hanno mostrato un buon successo nell’interferenza con la crescita delle cellule neoplastiche nell’immunizzazione di topi. Anche nel caso di patologie autoimmuni e infezioni parassitarie è stato applicato questo metodo, avendo come target differenti molecole, mediatori chiave nei meccanismi patogenetici. Tramite il trattamento con mimotopi attraverso la produzione di specifici anticorpi,si potrebbe impedire l’insorgenza dei sintomi. Questa review fornisce una visione generale sull’impiego del concetto di mimotopo e su relativi trial di trattamento per quanto riguarda allergie, cancro, patologie autoimmuni e infettive.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail