Home > Riviste > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2008 February;143(1) > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2008 February;143(1):55-8

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GIORNALE ITALIANO DI DERMATOLOGIA E VENEREOLOGIA

Rivista di Dermatologia e Malattie Sessualmente Trasmesse


Official Journal of the Italian Society of Dermatology and Sexually Transmitted Diseases
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,014


eTOC

 

REVIEW  


Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2008 February;143(1):55-8

lingua: Inglese

Interleuchine nel trattamento della micosi fungoide

Gerami P. 1, Guitart J. 1, Rosen S. 1, Kuzel T. M. 2

1 Department of Dermatology Northwestern University Feinberg School of Medicine, Evanston, IL, USA
2 Department of Medicine, Division of Hematology/Oncology Northwestern University Feinberg School of Medicine, Evanston, IL, USA Robert H. Lurie Comprehensive Cancer Center of Northwestern University, USA


PDF  


La micosi fungoide è caratterizzata da un infiltrato cutaneo di linfociti CD4+ con fenotipo Th2. Con il progredire della malattia si ha un aumento dell’espressione delle citochine Th2. Di conseguenza si ha una successiva soppressione delle citochine Th1 e in un peggioramento della risposta citotossica cellulo-mediata da parte dell’ospite nei confronti delle cellule del linfoma. Il peggioramento di questa risposta citotossica cellulomediata innesca un ciclo inesorabile di progressione della malattia. La risposta immune citotossica cellulomediata può essere stimolata con l’utilizzo di citochine Th1 quali IL-2 e IL-12. In questo lavoro gli Autori rivedono il razionale per l’utilizzo di queste particolari citochine nel trattamento della micosi fungoide. Inoltre, commentano l’esperienza e i successi ottenuti con queste due citochine nella fase I e II degli studi clinici per il trattamento della micosi fungoide. Infine, discutono altre potenziali terapie con citochine che potrebbero avere un ruolo nel trattamento futuro della micosi fungoide.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail