Home > Riviste > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2007 October;142(5) > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2007 October;142(5):567-91

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GIORNALE ITALIANO DI DERMATOLOGIA E VENEREOLOGIA

Rivista di Dermatologia e Malattie Sessualmente Trasmesse


Official Journal of the Italian Society of Dermatology and Sexually Transmitted Diseases
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,014


eTOC

 

REVIEW  PSORIASI: NOVITA'


Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2007 October;142(5):567-91

lingua: Inglese

Trattamento con farmaci biologici della psoriasi: una review sistematica

Philipp S. 1,2, Morcinietz C. S. 2, Wallace L. 2, Sterry W. 1

1 Department of Dermatology and Allergy University Hospital Charité, Berlin, Germany
2 Interdisciplinary Group of Molecular Immunopathology Dermatology/Medical Immunology University Hospital Charité, Berlin, Germany


PDF  


La psoriasi è una malattia infiammatoria cronica, immunomediata, che colpisce la cute e le articolazioni. Nell’Europa centrale il tasso di prevalenza è di circa il 2-3%. Si stima che in Germania ne soffrano 1,6 milioni di persone, mentre in Italia la stima è di 1,2 milioni. Circa il 20% dei pazienti necessita di un trattamento sistemico a causa della gravità della malattia. Diversi studi clinici e di sorveglianza epidemiologica hanno dimostrato l’elevato impatto fisico e psicologico della malattia. La psoriasi non è ancora curabile e la maggior parte dei pazienti necessita di un trattamento a lungo termine per gestire la malattia. I classici trattamenti sistemici provocano tossicità d’organo (ad esempio tossicità cutanea, epatotossicità, nefrotossicità), specialmente nel lungo periodo e in alcuni pazienti sono inefficaci. La necessità di nuove terapie che potenzialmente possano soddisfare le richieste cliniche (sicurezza a lungo termine e praticabilità) è enorme. I metodi biotecnologici e la migliorata conoscenza della patogenesi della psoriasi rendono possibile la formulazione dei cosiddetti farmaci biologici. Questi sono soprattutto farmaci sviluppati e costruiti biologicamente che attaccano le molecole che potrebbero mediare i passaggi chiave nella patogenesi della psoriasi. Attualmente, quattro farmaci biologici sono stati registrati in Europa per il trattamento della psoriasi e/o dell’artrite psoriasica: l’etanercept (Enbrel®), l’infliximab (Remicade®), l’efalizumab (Raptiva®) e l’adalimumab (Humira®). I risultati degli studi clinici e le prime esperienze cliniche dimostrano che essi ci offrono nuovi ed efficaci trattamenti alternativi, relativamente sicuri. Nei prossimi anni avremo le informazioni che stiamo attendendo sulla sicurezza ed efficacia a lungo termine. Questa review fornirà una visione globale strutturata sulle attuali conoscenze ed esperienze con i farmaci biologici per il trattamento della psoriasi e dell’artrite psoriasica.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail