Home > Riviste > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2007 October;142(5) > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2007 October;142(5):423-32

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GIORNALE ITALIANO DI DERMATOLOGIA E VENEREOLOGIA

Rivista di Dermatologia e Malattie Sessualmente Trasmesse


Official Journal of the Italian Society of Dermatology and Sexually Transmitted Diseases
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,014


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2007 October;142(5):423-32

lingua: Inglese

Validazione della versione Italiana dell’Infants’ Dermatitis Quality of Life and Family Dermatitis Indexes

Baranzoni N. 1, Scalone L. 2,3, Mantovani L. G. 2,3, De Portu S. 3, Monzini M. S. 2, Giannetti A. 1

1 Department of Dermatology Polyclinic Hospital University of Modena and Reggio Emilia, Modena, Italy
2 Center of Pharmacoeconomics Department of Pharmacological Sciences University of Milan, Milan, Italy
3 CIRFF – Cenet of Pharmacoeconomics Federico II University, Naples, Italy


PDF  


Obiettivo. Obiettivo dello studio è stato quello di testare le proprietà psicometriche della versione Italiana dell’Infants’ Dermatitis Quality of Life Index (IDQOL) e del Family Dermatitis Index (FDI).
Metodi. Presso il Policlinico di Modena sono stati arruolati e intervistati in due occasioni separate i genitori di 21 bambini con dermatite atopica. Sono stati testati: la fattibilità, imputando al computer il numero di risposte mancanti; l’affidabilità, testando la consistenza interna e la riproducibilità pre-test; le concordanze tra il FDI e l’IDQOL e tra questi e il punteggio relativo alla gravità percepita dai genitori e lo SCORAD.
Risultati. Tutti hanno risposto a tutte le domande. Tutti i punteggi sono strati simili nelle due interviste. In entrambe le interviste il punteggio relativo alla gravità percepita dai genitori ha avuto una mediana di 1,00 (0-3), la mediana totale del punteggio IDQOL è stata di 9, quella del punteggio FDI è stata di 5. Il coefficiente di correlazione intraclassi è stato di 0,95 nell’IDQOL e di 0,99 nel FDI, esclusa la presenza di errori. Il livello di concordanza per ogni domanda tra le due interviste è stato soddisfacente, con valori dei coefficienti kappa pesati variabili tra 0,63 e 1,00. Il coefficiente alfa di Cronbach per la consistenza interna è stato > 0,7 nell’IDQOL e > 0,9 nel FDI. La concordanza tra IDQOL e FDI è stata significativa (P<0,0001) ed anche la concordanza tra questi indici e il punteggio relativo alla gravità percepita dai genitori (P<0,05) e lo SCORAD (P<0,01).
Conclusioni. La versione Italiana dell’IDQOL e del FDI ha soddisfatto le proprietà psicometriche e può essere utilizzata per valutare la qualità di vita dei bambini con dermatite atopica e delle loro famiglie. Questi strumenti, utilizzati assieme a quelli clinici possono aiutare i medici e i responsabili delle politiche gestionali a decidere quali risorse destinare al trattamento dei pazienti e alla sanità.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail