Home > Riviste > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2006 August;141(4) > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2006 August;141(4):379-91

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GIORNALE ITALIANO DI DERMATOLOGIA E VENEREOLOGIA

Rivista di Dermatologia e Malattie Sessualmente Trasmesse


Official Journal of the Italian Society of Dermatology and Sexually Transmitted Diseases
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,014


eTOC

 

REVIEW  


Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2006 August;141(4):379-91

lingua: Inglese

Lo spettro della terapia sistemica e gli approcci procedurali nel trattamento dell’acne vulgaris moderata e severa. Una review

Musumeci M. L. 1, Schlecht K. 1, West D. P. 2, West L. E. 2, Innocenzi D. 3, Micali G. 1

1 Division of Dermatology University of Catania, Catania, Italy
2 Department of Dermatology Northwestern University, Chicago, IL, USA
3 Department of Dermatology and Reconstructive Plastic Surgery University “La Sapienza”, Rome, Italy


PDF  


La terapia dell’acne moderata e severa si avvale di prodotti per uso sistemico quali, più comunemente, gli antibiotici, l’isotretinoina e gli ormoni. Gli antibiotici sono indicati nelle forme di acne infiammatoria moderata e severa, preferibilmente in combinazione con agenti topici ad azione cheratolitica. Antibiotici di prima scelta sono le tetracicline (tetraciclina, minociclina, doxiciclina, limeciclina) e i macrolidi (eritromicina, azitromicina, roxitromicina). La terapia antibiotica deve essere di breve durata onde ottenere il controllo dell’acne minimizzando la possibilità di insorgenza di resistenza batterica. L’isotretinoina orale rappresenta il trattamento di prima scelta nell’acne severa nodulocistica/conglobata. Può essere inoltre impiegata in pazienti non responsivi ai trattamenti convenzionali affetti da forme di acne cicatriziale o cronica recidivante e/o associata a seri disturbi psicologici. Secondo le nuove direttive europee, la terapia con isotretinoina è attualmente da considerare di seconda scelta ed è raccomandata nelle forme di acne severa resistenti alla terapia convenzionale. La terapia ormonale (antiandrogeni, estrogeni, agenti bloccanti la produzione di androgeni) rappresenta un’alternativa in pazienti di sesso femminile con livello sierico di androgeni normale o elevato, come pure in presenza di seborrea severa, alopecia androgenetica, sindrome seborrea/acne/ irsutismo/alopecia ed acne ad insorgenza tardiva. La terapia sistemica si può infine avvalere anche del dapsone. Altre procedure terapeutiche per il trattamento dell’acne comprendono l’estrazione comedonica, lo skin resurfacing, la fototerapia e la terapia fotodinamica, la termoterapia, la crioterapia e la cryoslush terapia, la terapia steroidea intralesionale e la fitoterapia.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail