Ricerca avanzata

Home > Riviste > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2006 Febbraio;141(1) > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2006 Febbraio;141(1):25-8

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOGIORNALE ITALIANO DI DERMATOLOGIA E VENEREOLOGIA

Rivista di Dermatologia e Malattie Sessualmente Trasmesse


Official Journal of the Italian Society of Dermatology and Sexually Transmitted Diseases
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,014

 

Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2006 Febbraio;141(1):25-8

 ARTICOLI ORIGINALI

Analisi al microscopio elettronico a scansione delle nematocisti della medusa Rhizostoma pulmo

Kokelj F. 1, Avian M. 2, Martinelli E. 1, Sartini S. 2, Trevisan G. 1

1 Institute of Dermatology University of Trieste, Trieste, Italy
2 Department of Biology University of Trieste, Trieste, Italy

Obiettivo. Rhizostoma pulmo è una medusa molto comune lungo le coste del Mar Mediterraneo, che può causare dermatiti di moderata entità ai bagnanti. Questa medusa ha una struttura semplice caratterizzata da un corpo a forma di ombrello e 8 braccia orali; all’interno dei tentacoli sono contenute le nematocisti e le rispettive tossine. Benchè le tossine di questa medusa non siano ancora state completamente caratterizzate, è stata dimostrata la loro attività emolitica e citotossica.
Metodi. In questo studio presentiamo l’analisi effettuata con il microscopio elettronico a scansione delle nematocisti ottenute da alcuni esemplari di Rhizostoma pulmo, raccolti nel Golfo di Trieste. I tentacoli e le braccia orali sono stati recisi e poi immersi, separatamente, in acqua distillata, lasciati a macerare e quindi omogeneizzati; la sospensione ottenuta è stata filtrata e centrifugata e quindi congelata.
Risultati. Abbiamo identificato 3 diversi tipi di nematocisti, isolati dai lobi marginali e dalle braccia orali di Rhizostoma pulmo: olotrica isoriza haploneme, eterotrica microbasica euritele, atrica isoriza haploneme (gli ultimi 2 sono descritti per la prima volta). L’analisi microscopica ha reso possible dimostrare la presenza di differenti concentrazioni di tossine al loro interno.
Conclusioni. Questi dati possono rappresentare la base per ulteriori studi chimici e tossicologici delle diverse tossine e approfondire le nostre conoscenze in questo campo.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina