Home > Riviste > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2005 December;140(6) > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2005 December;140(6):727-32

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GIORNALE ITALIANO DI DERMATOLOGIA E VENEREOLOGIA

Rivista di Dermatologia e Malattie Sessualmente Trasmesse


Official Journal of the Italian Society of Dermatology and Sexually Transmitted Diseases
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,311


eTOC

 

NOTE DI TERAPIA  


Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2005 December;140(6):727-32

Copyright © 2005 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Terapia ormonale dell’acne infiammatoria papulo pustolosa con un’associazione etinil-estradiolo/norelgestromina mediante cerotto transdermico

Caputo R., Barbareschi M., Lunardon L.

Institute of Dermatological Sciences University of Milan, Ospedale Maggiore Policlinico-Mangiagalli-Regina Elena Foundation Milan, Italy


PDF  


Obiettivo. È ampiamente dimostrato che esiste una relazione tra acne ed eccessiva stimolazione androgenica dell’unità pilo sebacea. Fino ad oggi, la terapia ormonale dell’acne con estro-progestinici è stata formulata utilizzando la via di somministrazione per os. Recentemente, è stato posto in commercio un preparato anticoncezionale estro-progestinico composto da etinil-estradiolo e norelgestromina sotto forma di cerotto transdermico. Lo scopo di questo studio pilota è valutare in aperto l’efficacia e la tollerabilità di tale dispositivo nel trattamento dell’acne infiammatoria papulo-pustolosa.
Metodi. Sono state reclutate per lo studio 12 pazienti di età compresa tra i 18 e i 37 anni (età media 23 anni) affette da acne infiammatoria papulo-pustolosa senza segni clinici di iperandrogenismo. Durante il trattamento non sono state autorizzate terapie topiche con antibiotici, antisettici e retinoidi. All’inizio dello studio e, successivamente, ogni 3 mesi, le pazienti sono state valutate per controllare l’andamento della terapia e sono state fotografate mediante inquadrature standard.
Risultati. Le pazienti che hanno partecipato allo studio hanno mostrato miglioramenti clinici a partire dal 4° mese di utilizzo del cerotto. In alcuni casi, dopo 11 mesi di trattamento, si è potuto oggettivare una quasi scomparsa delle lesioni acneiche infiammatorie papulo-pustolose. I giudizi dello sperimentatore e delle pazienti circa l’efficacia del trattamento hanno mostrato una generale concordanza.
Conclusioni. I risultati ottenuti spingono a ritenere che l’associazione etinil estradiolo/ norelgestromina e la particolare tecnologia utilizzata per la veicolazione, sono in grado, nelle pazienti che desiderino un anticoncezionale, di ridurre contemporaneamente le manifestazioni acneiche infiammatorie. Il vantaggio è avere a disposizione il principio attivo direttamente, senza sovraccarico epatico, evitando le irregolarità dell’assorbimento intestinale senza variazioni significative del peso corporeo.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail