Home > Riviste > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2005 October;140(5) > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2005 October;140(5):575-82

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GIORNALE ITALIANO DI DERMATOLOGIA E VENEREOLOGIA

Rivista di Dermatologia e Malattie Sessualmente Trasmesse


Official Journal of the Italian Society of Dermatology and Sexually Transmitted Diseases
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,014


eTOC

 

NOTE DI TERAPIA  


Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2005 October;140(5):575-82

lingua: Inglese, Italiano

Valutazione dell’efficacia e della tollerabilità di un nuovo schema di terapia intermittente con ciclosporina A nella psoriasi severa

Vena G. A. 1, Cassano N. 1, Galluccio A. 2, Loconsole F. 1, Coviello C. 1, Fai D. 3, Dattola S. 4, Ferrari A. 4, Ligori P. 3, Lopreiato R. 4, Pellè S. 3, Postorino M. F. 4, Ricciuti F. 5, Valenti G. 6, Malvindi C. 3, Lui P. 7

1 Second Unit of Dermatology Department of Internal Medicine Immunology and Infectious Diseases University of Bari, Bari, Italy
2 Division of Dermatology and Phototherapy Ospedale Fatebenefratelli, Benevento, Italy
3 Collegio Salentino di Dermatologia, CSD, Italy
4 Associazione Dermatologi della Magna Grecia, ADMG, Italy
5 Division of Dermatology, Ospedale San Carlo, Potenza, Italy
6 Division of Dermatology Ospedale di Catanzaro, Catanzaro, Italy
7 Dermatology Service, ASL Mantova, Mantova, Italy


PDF  


Obiettivo. Lo scopo di questo studio pilota in aperto è stato valutare l’efficacia e la tollerabilità di un nuovo schema di terapia intermittente con ciclosporina A (CsA) nella psoriasi severa.
Metodi. Pazienti adulti con psoriasi a placche grave (PASI ≥ 12) hanno ricevuto 2 diversi schemi terapeutici con CsA alla dose di 4 mg/kg/die, entrambi della durata di 6 mesi: il primo schema si basava sulla somministrazione continua di CsA (gruppo A), il secondo consisteva nell’uso intermittente di CsA per 4 giorni consecutivi a settimana (gruppo B). I pazienti sono stati visitati prima della terapia e dopo 2, 4 e 6 mesi; a ogni visita, la gravità delle manifestazioni cliniche era determinata tramite calcolo del PASI e si valutava l’intensità del prurito mediante una scala semiquantitativa con punteggio da 0 a 4.
Risultati. I pazienti arruolati sono stati in totale 203: 101 nel gruppo A e 102 nel gruppo B. Il valore basale del PASI era significativamente maggiore nel gruppo A rispetto al gruppo B (30,12±12,74 versus 24,71±11,44, P=0,000), così come l’intensità del prurito (1,92±1,15 versus 1,58±1,04, P=0.057). Allo stesso tempo, la presenza concomitante di ipertensione arteriosa, comunque controllata, era più frequente tra i pazienti arruolati nel gruppo B (47 soggetti) rispetto a quelli inseriti nel gruppo A (25 pazienti). Entrambi gli schemi terapeutici hanno indotto un significativo miglioramento del PASI e del prurito (P<0,05). Eventi avversi si sono verificati nel 31% dei pazienti sottoposti a terapia continua e nel 12% di quelli trattati con lo schema intermittente; in 4 pazienti del gruppo A e in 2 del gruppo B si è resa necessaria l’interruzione precoce del trattamento per problemi di tollerabilità. Il rilievo di valori pressori anomali è stato più frequente nel gruppo A (21% versus 7%).
Conclusioni. I risultati preliminari suggeriscono che questo nuovo schema di terapia intermittente con CsA è efficace nella psoriasi severa e apparentemente meglio tollerato della tradizionale terapia continua.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail