Home > Riviste > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2005 Ottobre;140(5) > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2005 Ottobre;140(5):569-73

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GIORNALE ITALIANO DI DERMATOLOGIA E VENEREOLOGIA

Rivista di Dermatologia e Malattie Sessualmente Trasmesse


Official Journal of the Italian Society of Dermatology and Sexually Transmitted Diseases
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,014


eTOC

 

CASI CLINICI  


Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2005 Ottobre;140(5):569-73

lingua: Inglese, Italiano

Uso dell’Imiquimod al 5% in crema nel trattamento dei carcinomi basocellulari nella sindrome di Gorlin

Di Landro A., Naldi L., Marchesi L.

Department of Dermatology, University of Milano-Bicocca Ospedali Riuniti, Bergamo, Italy


PDF  


L'Imiquimod al 5% in crema ha dimostrato una buona efficacia nel trattare i carcinomi basocellulari (basal cell carcinoma, BCC). Lo scopo di questo studio è stato provare l'efficacia e la tollerabilità del prodotto nel trattare i BCC superficiali non localizzati al viso in una paziente portatrice della sindrome del nevo basocellulare o sindrome di Gorlin e di seguirla nel tempo per il rischio di recidive.
Cinque BCC superficiali della regione mammaria in una paziente già trattata per lesioni multiple e con gravi sequele psicologiche legate agli esiti cicatriziali sono stati trattati per 18 settimane con un'applicazione giornaliera della crema al 5% di Imiquimod. Un prelievo bioptico è stato eseguito prima e dopo il ciclo di terapia.
I BCC sono regrediti in toto con un buon risultato cosmetologico. La terapia topica ha determinato un'irritazione nelle prime settimane di trattamento che è regredita con la riduzione del numero di applicazioni settimanali. Al follow-up a 3 anni si è notata la completa remissione di tutti i BCC trattati senza la presenza di esiti cicatriziali; si riscontrava solo la comparsa di un nuovo piccolo elemento papuloso superiormente all'area trattata.
La crema a base di Imiquimod al 5% deve essere considerata un trattamento efficace per i BCC multipli della sindrome del nevo basocellulare con buoni esiti cosmetologici e l'assenza di recidive a lungo termine.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail