Home > Riviste > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2005 October;140(5) > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2005 October;140(5):505-14

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GIORNALE ITALIANO DI DERMATOLOGIA E VENEREOLOGIA

Rivista di Dermatologia e Malattie Sessualmente Trasmesse


Official Journal of the Italian Society of Dermatology and Sexually Transmitted Diseases
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,014


eTOC

 

REVIEWS  


Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2005 October;140(5):505-14

lingua: Inglese

Stress ossidativo nell’epidermide umana

Schallreuter K. U. 1,2

1 Unit of Clinical and Experimental Dermatology Department of Biomedical Sciences University of Bradford, Bradford, UK
2 Institute for Pigmentary Disorders in Association with the Ernst Moritz Arndt University Greifswald, Germany and University of Bradford, UK


PDF  


La cute rappresenta, con i suoi 1,8 m2, l’organo più grande del corpo umano ed essa lo difende dalla perdita di acqua e da danni fisici, chimici e biologici. Lo strato più superficiale dell’epidermide, accanto all’importante funzione di barriera, dipende da un complicato sistema ben modulato di segnali. Uno dei ruoli maggiori del compartimento epidermico è rappresentato dal mantenimento del bilancio redox, dovuto alla costante esposizione a specie reattive all’ossigeno (ROS).
In questo articolo viene rivista la biochimica di base per la generazione di ROS e i loro effetti sull’integrità e funzionalità dell’epidermide. Una speciale enfasi è stata posta nel dimostrare l’importanza del perossido di idrogeno epidermico quale contributo allo stress ossidativo e al segnale/trascrizione cellulare dipendente dalla concentrazione di questi ROS, utilizzando il disturbo depigmentativo vitiligine quale modello di patologia.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail