Home > Riviste > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2003 Ottobre;138(5) > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2003 Ottobre;138(5):399-407

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GIORNALE ITALIANO DI DERMATOLOGIA E VENEREOLOGIA

Rivista di Dermatologia e Malattie Sessualmente Trasmesse


Official Journal of the Italian Society of Dermatology and Sexually Transmitted Diseases
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,014


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2003 Ottobre;138(5):399-407

lingua: Italiano

Valutazione clinica e strumentale (corneometria e videodermatoscopia) dell’attività di un nuovo prodotto anti-invecchiamento cutaneo

Amato L., Berti S., Chiarini C., Fabbri P.

Dipartimento di Scienze Dermatologiche, Clinica Dermatologica II, Università degli Studi di Firenze, Firenze


PDF  


Obiettivo. Lo scopo del lavoro è stato la dimostrazione, mediante valutazioni cliniche e strumentali (corneometria e videodermatoscopia), dell’efficacia di una crema antiageing contenente lipidi di origine naturale, sostanze antiossidanti, molecole lenitive e filtri solari.
Metodi. Lo studio è stato effettuato in gruppo di 15 soggetti di sesso femminile e di età compresa fra i 42 e i 60 anni, utilizzando un corneometro (CM 420) e un videodermatoscopio (Fotofinder Derma Teach Screen). La ricerca è stata eseguita in alcune aree predeterminate del volto (superficie cutanea di 5 cm2 della parte centrale della fronte e regione periorbitaria). La crema è stata applicata 2 volte al giorno per 60 giorni. Le valutazioni strumentali sono state eseguite a tempo 0 (T0), dopo 30 giorni (T30) e infine dopo 60 giorni (T60).
Risultati. I parametri clinico-morfologici (secchezza, ruvidità, desquamazione, numero di rughe) esaminati subivano una notevole riduzione già dopo il 1° mese di trattamento, con significativa diminuzione al termine della nostra osservazione. I risultati della valutazione clinica sono stati sostanzialmente confermati dallo studio corneometrico. Anche le immagini videodermatoscopiche hanno documentato in maniera molto evidente la progressiva riduzione delle rughe.
Conclusioni. La nostra sperimentazione clinico-strumentale ha dimostrato l’effetto idratante del prodotto in esame, capace di ripristinare le alterazioni indotte dall’invecchiamento sulla barriera cutanea. Inoltre ci ha consentito di dimostrare una significativa riduzione del numero e della profondità delle rughe, presumibilmente correlata all’aumentata idratazione dello strato corneo.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail