Home > Riviste > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2003 June;138(3) > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2003 June;138(3):237-42

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GIORNALE ITALIANO DI DERMATOLOGIA E VENEREOLOGIA

Rivista di Dermatologia e Malattie Sessualmente Trasmesse


Official Journal of the Italian Society of Dermatology and Sexually Transmitted Diseases
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,014


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2003 June;138(3):237-42

lingua: Italiano

Valutazione della riepitelizzazione di lesioni ulcerove-venose agli arti inferiori mediante rilevazione ossimetrica transcutanea in corso di terapia topica e sistemica

Cervadoro G., Bachini L., Andreoli S., Pedrinazzi C., Cervadoro E.

Dipartimento di Patologia Sperimentale Biotecnologie Mediche, Infettivologia ed Epidemiologia Scuola di Specializzazione in Dermatologia e Venereologia Università degli Studi di Pisa, Pisa


PDF  


Obiettivo. Gli Autori hanno studiato, in 30 pazienti affetti da ulcere flebopatiche agli arti inferiori, l’efficacia di un trattamento topico a base di argento catadinico micronizzato a elevato potere antibatterico e di un trattamento sistemico a base di integratori alimentari (vitamine minerali, prolina, rutina ed estratti vegetali), mediante la rilevazione della quantità di ossigeno che diffonde attraverso la cute perilesionale utilizzando il Radiometer TCM 3.
Metodi. A tutti i pazienti ammessi allo studio è stata misurata la tensione transcutanea di ossigeno (TcO2) in sede perilesionale al tempo 0, dopo 14 giorni (tempo 1) e 28 giorni (tempo 2) dall’inizio dello studio.
I pazienti sono stati randomizzati in 3 gruppi per ricevere 3 differenti trattamenti: con medicazioni istofile; con integratori alimentari e medicazioni istofile; con integratori alimentari e con applicazioni di Ag catadinico sul letto dell’ulcera.
Risultati e conclusioni. È risultato evidente, mediante l’ossimetria transcutanea perilesionale, che la terapia topica a base di Ag catadinico micronizzato e l’integrazione dietetica adottata hanno migliorato la tensione di ossigeno nel letto dell’ulcera; tale risultato è rilevabile peraltro anche all’esame obiettivo (aspetto del bordo e del fondo dell’ulcera).

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail