Home > Riviste > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2002 December;137(6) > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2002 December;137(6):421-6

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GIORNALE ITALIANO DI DERMATOLOGIA E VENEREOLOGIA

Rivista di Dermatologia e Malattie Sessualmente Trasmesse


Official Journal of the Italian Society of Dermatology and Sexually Transmitted Diseases
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,311


eTOC

 

CASI CLINICI  


Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2002 December;137(6):421-6

Copyright © 2002 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Trattamento degli emangiomi in età pediatrica con corticosteroidi per via generale. Esperienza clinica

Musumeci M. L., Pulvirenti N., Micali G.

Clinica Dermatologica Università degli Studi di Catania, Catania


PDF  


Gli emangiomi sono neoformazioni vascolari benigne di frequente osservazione in età infantile. Essi presentano un tipico profilo evolutivo caratterizzato da una fase proliferativa e una involutiva, cui fa seguito, nella maggior parte dei casi, la totale regressione spontanea delle lesioni; l’approccio terapeutico consigliato è pertanto di tipo astensionistico. È stato condotto uno studio su pazienti in età pediatrica con emangiomi a sede periorifiziale, localizzati al distretto cefalico, nei quali la sede anatomica peculiare e il rischio di complicanze funzionali ha reso necessario intraprendere un trattamento tempestivo. Obiettivo dello studio è stato quello di verificare l’efficacia terapeutica e la tollerabilità dei corticosteroidi per via generale in tale patologia, nonché di delinearne le indicazioni.
Nel periodo gennaio-settembre 2001 sono stati trattati 4 pazienti (2 M, 2 F), di età compresa tra 3 e 5 mesi (età media 4,25 mesi), con emangiomi periorifiziali del distretto cefalico, le cui sedi erano rispettivamente la palpebra superiore destra in 2 soggetti, il lobo auricolare sinistro in uno, il labbro inferiore nell’altro. I pazienti, dopo aver effettuato una serie di indagini clinico-strumentali (visite pediatrica, otorinolaringoiatrica e oculistica, ecografia cutanea, Rx del cranio, ecografia transfontanellare), sono stati sottoposti a terapia steroidea con prednisone per via orale al dosaggio di 4 mg/kg/die per 4-6 settimane, cui seguiva, sulla base degli accertamenti clinici ed ecografici che confermavano la graduale diminuzione di dimensioni delle lesioni, una riduzione scalare del farmaco per un lasso di tempo complessivo di 4 mesi.
La terapia ha determinato risoluzione totale, ecograficamente documentata, negli emangiomi a sede palpebrale e in quello labiale, nonchè riduzione delle dimensioni superiori al 70% nell’emangioma a sede auricolare, in assenza di significativi effetti collaterali. Il follow-up effettuato a 3 e a 6 mesi dalla sospensione del trattamento steroideo non ha mostrato alcuna recidiva in alcuno dei pazienti trattati.
In considerazione della frequenza di osservazione degli emangiomi e dei problemi funzionali, correlati alla sede di localizzazione, che taluni possono arrecare, si sottolinea l’opportunità di intraprendere, dopo avere attentamente valutato il caso in oggetto, un protocollo terapeutico tempestivo e “personalizzato”. Sulla base della nostra esperienza e dei dati della letteratura più recente sull’argomento, i corticosteroidi per via generale rappresentano un importante presidio terapeutico di sicura e comprovata efficacia negli emangiomi a sede periorifiziale.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail