Home > Riviste > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia > Fascicoli precedenti > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2002 Giugno;137(3) > Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2002 Giugno;137(3):181-7

ULTIMO FASCICOLOGIORNALE ITALIANO DI DERMATOLOGIA E VENEREOLOGIA

Rivista di Dermatologia e Malattie Sessualmente Trasmesse


Official Journal of the Italian Society of Dermatology and Sexually Transmitted Diseases
Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,014


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia 2002 Giugno;137(3):181-7

lingua: Inglese

Itraconazolo: nuovi orizzonti

Caputo R., Barbareschi M.

Insitute of Dermatological Sciences IRCCS Ospedale Maggiore Policlinico University of Milan, Milan


PDF  ESTRATTI


Obiettivo. La doppia azione, antimicotica ed antinfiammatoria, dell’itraconazolo ha aperto nuovi orizzonti nel trattamento di alcune dermopatie infiammatorie in cui la Malassezia sembra giocare un ruolo patogenetico.
Metodi. È stato eseguito uno studio aperto su 185 pazienti così suddivisi: 160 affetti da dermatite seborroica, 5 pazienti con follicoliti da Malassezia, 8 pazienti con rosacea papulo-pustolosa e dermatite periorale, 6 pazienti con dermatite atopica del volto e del collo e 6 pazienti con pustolosi amicrobica palmoplantare. In tutti i pazienti lo schema di trattamento di base è stato: itraconazolo 200 mg/die per 7 giorni.
Risultati. In tutte le malattie studiate è stata osservata una marcata riduzione della sintomatologia.
Conclusioni.L’itraconazolo rappresenta un trattamento utile per le patologie dermatologiche prese in considerazione ed in modo particolare per la dermatite seborroica e le follicoliti da Malassezia.

inizio pagina